Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Ucciso da pirata, raccolta di fondi La famiglia: giustizia per Mattia

La famiglia di Mattia, ucciso da un pirata della strada, chiede giustizia. Raccolti 5mila euro online per le spese legali. Il trentenne di Melegnano è stato investito il 9 febbraio a Monza. "Questa raccolta fondi – scrive Marco Rossi su GoFundMe – intende aiutare la famiglia a sostenere tutte le spese legali necessarie per l’accertamento della verità". "Mattia era un ragazzo di appena 30 anni, solare, gioioso e dinamico, con tantissimi obiettivi da raggiungere nella vita". Il giovane, originario di Melegnano ma residente a Vizzolo Predabissi, la sera del 9 febbraio, uscito dalla palestra, era stato investito mentre attraversava la strada. A falciarlo una macchina lanciata a tutta velocità e condotta da un automobilista ubriaco. Con lui c’era un amico che per miracolo non è stato investito e ha chiamato i soccorsi. Purtroppo Mattia è morto poco dopo. I carabinieri hanno rintracciato il pirata, un 42enne di Carugate anche grazie a una giovane coppia testimone dell’investimento che è riuscita a segnare il numero di targa. La campagna per sostenere la famiglia nelle spese legali è raggiungibile al link https:gf.mevcgfmgiustizia-per-mattia. Mas.Sag.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?