Il tiktoker Eddy Beef picchiato e rapinato. “Milano è pericolosa, vado via”

Eduardo Biasi è famoso per i suoi video in cui chiede ai passanti informazioni sui loro soldi. “Sono stato avvicinato da due ragazzi che mi hanno portato via una mazzetta di denaro”

Milano – Alla ormai lunga lista di vip o pseudo tali che denunciano la pericolosità di Milano si aggiunge il tiktoker Eddy Beef, al secolo Eduardo Biasi, che in un video postato sui suoi canali social ha raccontato di essere stato picchiato e rapinato. "Mi hanno spaccato la faccia a Milano” è il titolo del video e a conferma delle sue parole, anche un inequivocabile occhio pesto. Biasi è famoso per i suoi contenuti legati in qualche modo al denaro. Il format è sempre lo stesso: ferma sconosciuti per strada e chiede quanto costino i loro outfit, o quanto guadagnino, o quanto paghino l’affitto. 

Da qualche tempo si era aggiunta un’altra tipologia di video: regalare soldi o Playstation a persone in giro per l’Italia, in particolare a Milano, grazie al finanziamento di un imprenditore, che appare – pixellato – nell’ultimo video di denuncia. “Da quando abbiamo pubblicato il primo contenuto tantissime persone hanno iniziato a seguirci. Eravamo sul suo G Class a Milano, faccio per scendere dalla macchina e mi si affiancano due ragazzi che vedono i soldi e provano a rubarmeli di mano, era una grande mazzetta”. Il racconto prosegue: “Io la tengo, perché non erano soldi miei. E uno di questi ragazzi mi tira un pugno, come si può vedere”.

Dopo l’aggressione, Eddy Beef cambia strategia: “Per un po’ ci fermeremo dal regalare soldi in giro per Milano e anzi vogliamo utilizzare tutti i soldi che dovevano essere dedicati a regalare iPhone, Mac in giro per Milano, li useremo per offrire una vacanza, una villa per un mese a Bali, offrendo anche i biglietti aerei”. 

Poi l’affondo alla città: “Purtroppo Milano è diventata davvero invivibile, veramente pericolosa, io credo di trasferirmi al più presto e non mi sento più sicuro. Quindi state attenti quando girate per Milano”.