Terremoto a Milano: epicentro a Trezzano sul Naviglio, magnitudo 3.8
Terremoto a Milano: epicentro a Trezzano sul Naviglio, magnitudo 3.8

Milano, 17 dicembre 2020 - Una forte scossa di terremoto è stata registrata oggi, giovedì 17 dicembre, a Milano. La scossa, di magniduto 3.9, è stata avvertita poco prima delle 17 ed è stata registrata dal'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Ingv ha individuato l'epicentro in provincia di Milano, a un chilometro da Trezzano sul Naviglio, comune a sud-ovest della città, a una profondità di 56 chilometri.  La scossa è stata registrata alle 16:59:23 ed è stata avvertita in tutti i quartieri di Milano.  La scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione in diverse zone della città. Segnalazioni anche nelle vicine province, in particolare nel monzese e nella provincia di Varese.

Il terremoto più forte degli ultimi 500 anni

Secondo Lucia Luzi, a capo della sezione di Milano dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) si è trattato del più forte terremoto con epicentro nel Milanese degli ultimi 500 anni. Quella di Milano "è una zona che storicamente non ha mai presentato una grande sismicità", afferma l'esperta. "Guardando il catalogo storico dei terremoti, dobbiamo risalire a 500 anni fa per trovare una scossa 'gemellà di quella odierna, con epicentro a Milano e magnitudo 3.7. Altri terremoti storici importanti si sono verificati in zone limitrofe, come a Monza nel 1396, con una scossa di magnitudo stimata intorno a 5, e poi una scossa al confine col Piemonte nel 1918, con una magnitudo pari a 4.6".

 

Le prime segnalazioni del terremoto a Milano

"Tanta paura ma nessun danno"

Il sindaco di Trezzano sul Naviglio (Comune individuato come epicentro del sisma) Fabio Bottero ha riferito di numerosi messaggi di cittadini preoccupati dal sisma. Fortunatamente non si sono registrate particolari criticità. ''La scossa si è sentita molto bene, percepita da tanti cittadini che si trovavano nelle abitazioni e negli uffici - ha spiegato - E' stato come se fosse un forte spostamento di aria percepibile per qualche secondo. L'ultima scossa così forte l'abbiamo registrata circa 20 anni fa. C'è chi dice che siano state due scosse, al momento non abbiamo ricevuto segnalazioni particolari". Come reso dai vigili del fuoco, impegnati a verificare le conseguenze del sisma, dopo i primi accertamenti non sono stati registrati danni nell'area interessata dalla scossa. Alcuni interventi sono stati necessari solo per lo sblocco di porte uscite fuori asse.