Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 feb 2022

Teatro Scala, svastica nazista incisa su un televisore. Aperta indagine: "Inaccettabile"

La svastica su un monitor di servizio nel reparto macchinisti. Il sovrintendente Meyer e l'Anpi: "Atto vergognoso". L'ipotesi della protesta contro l'obbligo di Green pass al lavoro

16 feb 2022
La svastica incisa sul monitor del televisore
La svastica incisa sul monitor del televisore
La svastica incisa sul monitor del televisore
La svastica incisa sul monitor del televisore

Milano, 16 febbraio 2022 - Una svastica a graffiare uno dei televisori di servizio nel reparto dei macchinisti è apparsa nella serata del 14 febbraio al teatro alla Scala. La svastica non è quindi dove si trova il pubblico, ma nell'area tecnica. Una "ignobile provocazione" l'ha definita il presidente dell'Anpi di Milano Roberto Cenati, mentre in teatro c'è chi ipotizza che si sia trattato del gesto di qualcuno contrario all'obbligo di Green pass rafforzato sui luoghi di lavoro. Non si tratta comunque dell'unico atto: nei volantini che invitavano a rinnovare la tessera della sezione Anpi del teatro qualcuno ha lasciato scritte offensive come 'traditori'.

Provocazione "ignorata", spiegano dall'Associazione partigiani, a cui ha fatto seguito la svastica. "Sul ballatoio del terzo piano al lato strada, un televisore di servizio del reparto macchinisti del teatro è stato irrimediabilmente danneggiato dal disegno di una svastica graffiato sullo schermo, presumibilmente nella serata del 14 febbraio, tra le 20 e mezzanotte - hanno spiegato in una nota -. Un insulto al teatro in quanto luogo pubblico di cultura e allo stesso tempo come luogo di lavoro, nonché a tutti i lavoratori e le lavoratrici del teatro".

"È un atto - ha aggiunto Cenati - che indigna profondamente tutti noi e colpisce un valore fondamentale: quello della cultura indispensabile come più volte sottolineato dal oresidente Sergio Mattarella per sconfiggere la barbarie. Il Teatro alla Scala ha sempre incarnato questo valore e ha sempre saputo trasmettere nei momenti più difficili della storia del nostro Paese un messaggio di fiducia e di speranza".

La direzione della Scala ha deciso di aprire un'indagine interna per scoprire chi ha danneggiato lo schermo incidendoci la svastica. "Questo non è accettabile", ha detto il sovrintendente Dominique Meyer, che ha chiesto di far partire immediatamente l'indagine.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?