Quotidiano Nazionale logo
28 mar 2022

Stop al cantiere del centro civico per una sospetta presenza di amianto

I lavori iniziati i primi di marzo dovranno fermarsi almeno per un mese

Stop al cantiere per riqualificare il Centro civico Marzabotto. I lavori, iniziati i primi di marzo, devono subire una forzata battuta d’arresto ed è probabile che non possano ricominciare prima di un mese. Durante i lavori di demolizione della struttura del palco esistente, ormai in pieno degrado e fatiscente, gli operatori hanno trovato degli oggetti con sospetta presenza di amianto, in una lastra usata come materiale di riempimento del basamento del vecchio palco. Il Comune ha quindi incaricato una ditta specializzata che ha prelevato il materiale. I risultati delle analisi si attendono tra circa una settimana. Se confermassero la presenza di amianto, in sinergia con Ats, si dovrà predisporre il trasporto in apposita discarica. "Il cantiere è in sicurezza – spiega il sindaco Rino Pruiti – e il materiale trovato è stato isolato. Come ci hanno confermato i professionisti che stanno seguendo i lavori, non ci sono pericoli per chi frequenta il centro: il parco e le strutture possono restare aperte. Avremmo voluto consegnare il nuovo palco entro il mese di aprile. Purtroppo – conclude Pruiti –, come spesso è accaduto, paghiamo per un passato segnato da cattiva gestione e mancanza di controlli". Una volta ultimati, i lavori restituiranno un nuovo spazio per il centro civico: la pista da ballo e il palco saranno rimessi a nuovo e a disposizione per gli eventi.F.G.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?