stazione centrale
stazione centrale

Milano, 18 ottobre 2019 - La stazione Centrale di Milano non basta più ed è tempo di scommettere su altre stazioni cittadine o crearne di nuove. Un tema sollevato ieri da Claudia Terzi, assessore regionale ai Trasporti, durante la commissione convocata per fare il punto sul servizio di Trenord. Un tema che Regione e Trenord dovranno prendere in considerazione già nei prossimi mesi e che riguarda la mobilità ferroviaria lombarda nel suo complesso. I numeri, allora. Da dicembre, una volta entrato in vigore l’orario invernale, in stazione Centrale confluiranno 710 treni al giorno. Oggi se ne contano 680. Nel 2015 erano 550.
Da qui il messaggio riferito ieri dalla Terzi: «Rfi ha fatto sapere che in Centrale non ci sta più nemmeno uno spillo e questo è un elemento di forte criticità: la difficoltà di muovere treni in entrata e in uscita dalla stazione è spesso causa di ritardi che si riversano su tutto il sistema».

Oltre al numero di convogli, incide la varietà: treni per pendolari, alta velocità, treni notte, treni internazionali. Ogni giorno ci sono almeno 70 treni che «tagliano la stazione», ovvero: convogli che usano Milano come tappa intermedia e occupano i binari per un tempo significativo. Quanto a Trenord, sono 7 le direttrici che approdano in Centrale: la Domodossola-Gallarate-Milano, la Tirano-Sondrio-Lecco-Milano, la Bergamo-Pioltello-Milano, la Verona-Brescia-Treviglio-Milano, la Mantova-Cremona-Lodi-Milano, l’Alessandria-Voghera-Pavia-Milano e la linea per l’aeroporto di Malpensa che dal 27 luglio ad oggi, grazie alla chiusura di Linate, ha fatto segnare un aumento dei passeggeri pari al 46%. Ogni ora partono o arrivano dalla stazione Centrale 14 treni griffati Trenord. Altri non ce ne stanno.

«La stazione di Porta Garibaldi – dice la Terzi – può essere un’alternativa». Il punto è garantire altrove ciò che è garantito in Centrale: l’interscambio con la metropolitana e con l’alta velocità. Ecco perché le Fs e Rfi stanno puntando sull’hub di Rogoredo, dove c’è la M3 e sosta l’alta velocità, e su Rho-Fiera dove, però, le Frecce sostano solo in occasione di alcune fiere. Ma Rfi starebbe valutando una nuova stazione passante, con fermate per l’alta velocità, sull’asse Certosa-Greco-Lambrate.