"Servizi e pratiche lumaca. Ecco gli effetti dei tagli"

A Milano, la carenza di personale negli uffici comunali porta alla sospensione di servizi essenziali come il rilascio dell'Isee e lunghi tempi di attesa per le carte d'identità. Sindacati e Rsu denunciano una situazione insostenibile, con gravi ripercussioni sui cittadini.

La sospensione di servizi "storici", come ad esempio il rilascio dell’Isee, per carenza di personale. Appuntamenti per le carte d’identità fissati a mesi di distanza, una mole di "35mila pratiche arretrate", Municipi con un solo geometra in servizio e l’allarme nei cimiteri per "l’ipotesi di ingresso dei privati in un settore particolarmente delicato e sensibile". Effetti della carenza di personale negli uffici comunale denunciati in una "lettera aperta ai milanesi" firmata dalla Rsu e dai sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Csa. "Le significative carenze di personale – scrivono – hanno creato una situazione insostenibile. Tutte le aree sono in stato di forte sofferenza". E i cittadini si trovano di fronte a sedi anagrafiche chiuse e tempi per i servizi "inaccettabili per una città che vuole essere al passo con la modernità".

A.G.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro