Progetto urbanistico . Pratone sempre più verde e una scuola in arrivo

Novità dalla Giunta: spazio al parco pubblico sull’83,5% dell’area complessiva. Il plesso ospiterà la Matteotti, 50 alloggi comunali da costruire al De Gasperi Ovest.

Progetto urbanistico . Pratone sempre più verde e una scuola in arrivo

Progetto urbanistico . Pratone sempre più verde e una scuola in arrivo

Meno volumetrie sul Pratone e una nuova scuola in arrivo. La giunta comunale ha rivisitato, introducendovi una serie di novità, il progetto urbanistico che riguarda i comparti Pratone, Centro città e De Gasperi Ovest, dove sono previsti nel complesso 800 appartamenti. Un atto d’indirizzo dell’esecutivo, che dovrà ora passare al vaglio del consiglio comunale, prevede la riduzione delle volumetrie da realizzare sul Pratone, che saranno in parte slittate sul De Gasperi Ovest. Una decisione presa per tutelare la più ampia superficie possibile del Pratone, così da ottenervi un parco pubblico sull’83,5% dell’area complessiva.

Sempre per quanto riguarda questo comparto, si punta a modificare le opere a scomputo degli interventi privati: abbandonata l’idea di realizzare una nuova biblioteca tra via Gramsci e via Martiri di Cefalonia, l’intento è invece quello di costruire, in un’altra area del quartiere Concentrico, un nuovo edificio scolastico che ospiterà la primaria Giacomo Matteotti. Tra le proposte avanzate dall’esecutivo c’è inoltre la ricollocazione dei 50 alloggi comunali che vedranno la luce nel De Gasperi Ovest. Pur rimanendo all’interno dello stesso ambito urbano, questi immobili prenderanno il posto dell’autosilos previsto dal precedente progetto, che oggi si ritiene non rappresenti più un bisogno dei cittadini.

A corredo di queste opere, infine, s’intende riqualificare l’asse di via Martiri di Cefalonia: si procederà da un lato con la realizzazione di una rotatoria in corrispondenza dell’incrocio col futuro boulevard di via Gramsci, dall’altro con la creazione di un’area terrazzata sul Pratone. Quest’ultima sarà posizionata all’altezza dell’attuale biblioteca e potrà ospitare piccoli eventi all’aperto, nonché postazioni dedicate allo studio. "Con questo atto d’indirizzo - dichiara il sindaco Francesco Squeri - intendiamo rendere più attuali le opere a scomputo degli interventi urbanistici: quelle precedentemente programmate, infatti, sono state approvate diciotto anni fa, quando la città aveva esigenze differenti rispetto a quelle odierne. Questo documento, inoltre, ha l’obiettivo di tutelare il più possibile il Pratone, la cui superficie verde sarà preservata in massima parte".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro