Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 lug 2022
laura lana
Cronaca
13 lug 2022

Sesto, altri 9 daspo dopo la partita Pro Sesto-Seregno

I provvedimenti, emessi dalla Questura di Milano, seguono gli altri 11 di due settimane fa, dopo i disordini e le violenze

13 lug 2022
laura lana
Cronaca
pro sesto calcio; tifosi - per redazione sport - foto spf
Lo stadio Breda della Pro Sesto
pro sesto calcio; tifosi - per redazione sport - foto spf
Lo stadio Breda della Pro Sesto

Un daspo di 6 anni per un 52enne di Piacenza, che non potrà entrare né allo stadio Breda di Sesto San Giovanni né allo stadio Leonardo Garilli della sua città. È uno dei nove provvedimenti , che sono stati emessi dalla Questura di Milano e che seguono gli 11 di due settimane fa nei confronti di supporter della Pro Sesto. Il gruppo di ultras lo scorso 14 maggio aveva partecipato ai disordini al termine della partita contro il Seregno , che valeva come playout del campionato di Lega Pro di serie C.

Lancio di spazzatura, minacce ai poliziotti, brandendo le cinture, sfondamento dei cordoni di sicurezza e invasione del campo, oltre al danneggiamento di un furgone blindato della polizia di Stato .

Grazie all’indagine approfondita, portata avanti commissariato di Sesto San Giovanni, altri 9 soggetti sono stati identificati: hanno dai 25 ai 52 anni, alcuni sono già noti per precedenti specifici e altri sono residenti a Piacenza , città “gemellata” con la Pro Sesto. Il gruppo è stato deferito all’autorità giudiziaria per resistenza e violenza a pubblico ufficiale in occasione di manifestazione sportive, dopo che la divisione anticrimine ha continuato l’attività istruttoria, individuando altri autori dei disordini e delle violenze nei confronti delle forze dell’ordine e la tifoseria ospite. Il questore ha così emesso due daspo di due anni, uno della durata di un anno, tre della durata di 18 mesi e due divieti da tre anni. Il provvedimento più pesante è il daspo aggravato di 6 anni che ha ricevuto il 52enne piacentino.

Due settimane fa, subito dopo la partita, erano stati individuati i primi 11 ultras , di età compresa tra i 22 e i 54 anni. In quel caso, i provvedimenti erano stati di 5 anni (a carico di sei soggetti e uno aggravato), di 3 anni (a carico di tre soggetti) e uno ciascuno da 2 e un anno.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?