Posa della prima pietra a Vaprio per Casa Eden, il Centro per l'Autismo

Casa Eden, il nuovo Centro per l'autismo a Vaprio, prende vita con la posa della prima pietra. 5 milioni di investimento, 20 e 30 posti di residenza e servizi diurni, crowdfunding e raccolta fondi solidale. Un progetto dalla forte valenza sociale.

Posa della prima pietra per Casa Eden, il nuovo Centro per l’autismo a Vaprio. Svolta epocale per le famiglie con figli speciali che qui troveranno residenza e servizi diurni, 20 e 30 posti rispettivamente, e anche per il vecchio cine-teatro parrocchiale demolito per fare posto a un progetto dalla forte valenza sociale. L’investimento per il cambio di destinazione è di 5 milioni, il primo finanziatore in questa fase è Fondazione Bfz onlus, nata in seno alla coop Punto d’Incontro di Cassano d’Adda e presieduta dall’imprenditore di casa Franco Baroncini, padre di una ragazza utente della cooperativa scomparsa qualche anno fa. Poi arriveranno i bonus per demolizione e ricostruzione. Cantieri in corso previsti sui prossimi due anni, sarà lanciata anche una campagna di crowdfunding e raccolta fondi solidale. L’ edificio che sarà simile a quello abbattuto: tre piani, vetrate, linee sobrie. L’appuntamento con la cerimonia che dà il via al nuovo corso è per oggi alle 17.