Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 ago 2022

"Più autobus nei festivi" Oltre 500 firme raccolte

1 ago 2022
Una delle tante manifestazioni organizzate sul territorio dal Comitato di pendolari che per spostarsi usano il bus, unica alternativa all’auto in queste zone fra Peschiera, Paullo, Alto Lodigiano, Alto Cremasco
Una delle tante manifestazioni organizzate sul territorio dal Comitato di pendolari che per spostarsi usano il bus, unica alternativa all’auto in queste zone fra Peschiera, Paullo, Alto Lodigiano, Alto Cremasco
Una delle tante manifestazioni organizzate sul territorio dal Comitato di pendolari che per spostarsi usano il bus, unica alternativa all’auto in queste zone fra Peschiera, Paullo, Alto Lodigiano, Alto Cremasco
Una delle tante manifestazioni organizzate sul territorio dal Comitato di pendolari che per spostarsi usano il bus, unica alternativa all’auto in queste zone fra Peschiera, Paullo, Alto Lodigiano, Alto Cremasco
Una delle tante manifestazioni organizzate sul territorio dal Comitato di pendolari che per spostarsi usano il bus, unica alternativa all’auto in queste zone fra Peschiera, Paullo, Alto Lodigiano, Alto Cremasco
Una delle tante manifestazioni organizzate sul territorio dal Comitato di pendolari che per spostarsi usano il bus, unica alternativa all’auto in queste zone fra Peschiera, Paullo, Alto Lodigiano, Alto Cremasco

Un fiume di firme per chiedere il potenziamento delle corse degli autobus nei giorni festivi. "Ad oggi nessuna risposta, ma non desistiamo". Il comitato dei pendolari di Paullo, che dal 2017 si batte per cercare di ottenere un trasporto locale più efficiente, torna a reclamare un aumento dei passaggi - e la rivisitazione dei percorsi - dei pullman che la domenica garantiscono i collegamenti tra il terminal della M3 di San Donato e i Comuni dell’asta della Paullese. A detta dei pendolari "le corse sono troppo rade", cadenzate ogni due ore. E anche i tragitti andrebbero rivisti, instradando nei centri abitati gli autobus che, dopo le 18, fermano solo lungo la Paullese. Nei mesi scorsi il comitato ha raccolto 532 firme che sono poi state inviate, tramite pec, alla Città Metropolitana di Milano e al suo sindaco Giuseppe Sala. Con la petizione si chiede l’istituzione di un tavolo, esteso alle compagnie del trasporto e alle agenzie del Tpl, per affrontare la questione.

"Ad oggi non sono arrivati riscontri – lamentano i referenti del sodalizio –. Lo consideriamo uno sgarbo verso quei cittadini che vivono ogni giorno sulla propria pelle le carenze del trasporto pubblico". "Non per questo la nostra battaglia si fermerà – annuncia il fondatore del comitato, Giancarlo Broglia –: le corse festive e il trasporto scolastico saranno i temi caldi, subito dopo la pausa estiva. Riteniamo che i pendolari possano suggerire importanti e utili miglioramenti al servizio senza grosse spese, né perdersi dietro grandi convegni sulla mobilità e dando ampia dimostrazione di ben conoscere i problemi reali delle realtà territoriali al di fuori dall’ombelico di Milano. Assurdo che la domenica dopo le 18 si rischi di restare bloccati al terminal di San Donato per la mancanza di collegamenti adeguati coi comuni vicini". In cinque anni di attività e in un’area geografica, lungo la Paullese, che non è servita dal trasporto su ferro, il comitato non ha mai smesso di adoperarsi, anche con assemblee e manifestazioni, per chiedere un miglioramento delle condizioni di chi viaggia in bus, unica alternativa all’auto privata tra Peschiera, Paullo, Alto Lodigiano e Alto Cremasco. A.Z.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?