Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 giu 2022

Parco Solari Quella bambina e la gatta smarrita

21 giu 2022
maurizio
Cronaca
Milanesi e turisti cercano refrigerio nelle fontane
Milanesi e turisti cercano refrigerio nelle fontane
Milanesi e turisti cercano refrigerio nelle fontane
Milanesi e turisti cercano refrigerio nelle fontane
Milanesi e turisti cercano refrigerio nelle fontane
Milanesi e turisti cercano refrigerio nelle fontane

Maurizio

Cucchi

Mi concedo in solitudine un vero e proprio bagno di ... caldo, ma cerco ben presto un po’ di ristoro, che mi viene anche solo alla vista del verde che ho di fronte... È quello del nostro parco Solari, dal 2006 intitolato a don Giussani. Entro e vengo sorpreso da delicati canti : è infatti in atto una piccola e simpatica festicciola per una bambina, che vedo lì seduta circondata dai grandi e l’atmosfera ovviamente mi rallegra. Proseguo allora un poco in quei giardini, trovandomi di nuovo quasi del tutto solo sotto il sole cocente. Vedo in lontananza, in un prato, due persone intente a prendere il sole come fossero in spiaggia e a quel punto cerco di riguadagnare l’uscita, dopo aver superato le biciclette posteggiate di quello che oggi viene chiamato "bike sharing", e vengo a trovarmi in una zona già un poco più movimentata e quanto meno provvista di una coloritissima bancarella di fioraio che mi rinfresca lo spirito e di una bella edicola, dove subito, finalmente, mi provvedo dell’irrinunciabile razione quotidiana di cartaceo... Mi si avvicina intanto una gentile signora che mi chiede soccorso monetario e io , cuor d’oro come sono (?), acconsento pur nel mio piccolo.

Vedo su un muro un avviso illustrato in cui si chiede aiuto per una gatta smarrita, di "colore caramello", con spiritosa promessa: "ricompensa in coccole". Mi diverte e comunque, gattaro come sono, comincio a guardarmi attorno, ma purtroppo senza successo alcuno... Mi imbatto allora in un altro avviso murale, che è quello del lì vicino cinema, l’Orfeo multisala, che ci avverte di essere locale "sanitizzato con jonix" e dunque in modalità "efficace contro il covid", con test dell’università di Padova.

Me ne compiaccio, ma preferisco pensare ad altro e allora oltrepasso le vetrine chiuse (angolo via Pietro Orseolo) di un "Centro della mozzarella" e adocchiata una lì vicina piadineria, mi metto in attesa sedendomi, solo avventore, non senza aver sbirciato attorno ancora in cerca della smarrita gatta.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?