Parco Segantini. Partito il bando per la gestione

Il Comune di Milano cerca un gestore per un giardino condiviso nel Parco Segantini. Il bando prevede una concessione di 3 anni, eventualmente prorogabili. Scadenza presentazione domande: 31 gennaio.

Parco Segantini. Partito il bando per la gestione
Parco Segantini. Partito il bando per la gestione

Comune alla ricerca di un gestore del giardino condiviso collocato nel Parco Segantini (ex istituto Sieroterapico Milanese) tra via Segantini, Piazza Belfanti, viale Liguria e La Roggia Boniforti. La convenzione in essere con l’Associazione Parco Segantini e Italia Nostra è scaduta lo scorso 31 dicembre e Palazzo Marino ha lanciato un bando per individuare un gestore del giardino condiviso con contestuale assegnazione dell’area verde nel Parco Segantini.

In una deliberazione della Giunta municipale dello scorso 30 novembre sono state approvate le linee di indirizzo per l’individuazione di un soggetto non profit interessato alla realizzazione di un giardino condiviso mediante assegnazione provvisoria dell’area parco Segantini. In un atto comunale, infatti, si legge che "è interesse dell’amministrazione procedere all’acquisto di proposte per la gestione e utilizzo dell’area verde allo scopo di realizzare un giardino condiviso". E ancora: "La formula del giardino condiviso risulta essere la migliore modalità di gestione delle aree verdi per facilitare la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini, al fine di creare una comunità di quartiere e di città più aperta possibile alle diverse età e provenienze, e di promuovere relazioni personali inclusive".

Nel bando c’è scritto che "la durata della concessione è stabilita in tre anni, eventualmente prorogabili di ulteriori tre anni, previa richiesta da parte del concessionario" e che "l’assegnazione sarà comunque provvisoria è potrà essere revocata in ogni momento, con preavviso di 90 giorni, in ragione di un interesse pubblico sopravvenuto". La scadenza per presentare le domande è fissata il prossimo 31 gennaio.

M.Min.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro