Controlli nel bosco della droga di Rogoredo
Controlli nel bosco della droga di Rogoredo

Milano, 9 aprile 2019 - Un ecuadoriano di 21 anni è stato trasportato in ospedale per una sospetta overdose dopo essere stato soccorso all'esterno del boschetto della droga di Rogoredo, a Milano. Il giovane è stato notato da una volante della polizia attorno alle 19.35 in via Cassinis e poco dopo accompagnato d'urgenza all'ospedale San Paolo. Le sue condizioni sono serie ma, secondo quanto riferito dalla questura, non sarebbe in pericolo di vita.

Questo è il terzo malore da sabato nell'area del boschetto, che negli ultimi mesi è al centro di un programma di riqualificazione che prevede anche la presenza di un presidio sanitario. Sabato pomeriggio è morto un italiano di 50 anni, poche ore dopo è stato soccorso un ucraino di 35. Quest'ultimo è riuscito a cavarsela, è stato ricoverato al Policlinico di San Donato e appena ha riaperto gli occhi è scappato. In entrambi i casi si erano iniettati eroina e sembra che anche il 21enne abbia assunto la stessa sostanza. L'episodio di oggi avvalorerebbe l'ipotesi di una partita di eroina particolarmente scadente.