Milano, 3 maggio 2018 - Nel parco Mind dell'ex area Expo, dal 29 giugno all'1 luglio appuntamento con le Oralimpics, le Olimpiadi degli oratori promosse da Csi, Fondazione oratori milanesi con Coni Lombardia, Regione, Comune e Arexpo. Una festa dedicata allo sport e ai suoi valori che avrà come protagonisti 3 mila ragazzi degli oratori lombardi.

ORALIMPICS_30831695_182621A creare l'atmosfera olimpica saranno la fiaccola benedetta da Papa Francesco in Vaticano lo scorso 4 aprile e un campetto da calcio allestito in piazza del Duomo a Milano, in cui i ragazzi oggi hanno scaldato i motori parando i tiri in porta dell'arcivescovo della città, monsignor Mario Delpini e del sindaco, Giuseppe Sala, che hanno presentato l'iniziativa insieme a tanti testimonial del mondo sportivo, come Giovanni Trapattoni, Giusy Versace, Igor Cascina, Andrea Zorzi, Beppe Baresi, per citarne solo alcuni.

Sul Decumano dell'ex area Expo saranno allestiti circa 50 campi da gioco e 1,5 chilometri di strutture sportive. "Lo sport non è da guardare ma da vivere perché è bello sfidarsi e anche riconoscere le proprie sconfitte", ha spiegato l'arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, sottolineando il "valore educativo" di queste Olimpiadi. "Lo sport che non ha pressione competitiva, ma è il gusto di giocare insieme - ha aggiunto-, è una componente irrinunciabile dell'attività educativa"- 

La Regione Lombardia "ha sempre sostenuto gli oratori - ha aggiunto il governatore Attilio Fontana - perché aiutano a formare i giovani e a creare la loro vitalità". Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che in oratorio è cresciuto, ha infine sottolineato come "lo sport in questa occasione sarà anche momento educativo, per parlare di temi come il bullismo e l'educazione alimentare".