Olimpia, cuore e orgoglio. Con Tortona ci pensa Hall

Milano è stanca dopo l’Eurolega e paga le troppe assenze ma vince in volata. A settant’anni dalla prima sponsorship torna anche lo storico marchio Simmenthal.

Olimpia, cuore e orgoglio. Con Tortona ci pensa Hall

Olimpia, cuore e orgoglio. Con Tortona ci pensa Hall

È con un finale da thriller che l’Olimpia si aggiudica la prima gara del girone di ritorno. I biancorossi superano 83-82 la Bertram Tortona rischiando grosso nel finale quando alzano il piede dall’acceleratore a due minuti dalla fine sul +8. Per Milano, sono comunque due punti importanti da mettere in saccoccia al termine di un infinito tour de force che la vedeva in campo da due settimane ogni due giorni. È il quinto successo nelle ultime sei gare di campionato, ora sembrerà incredibile aver ben 5 giorni a disposizione per preparare il delicato test di Eurolega sul campo di Valencia. Intanto è stata una giornata di amarcord in casa Olimpia perchè lo storico marchio Simmenthal tornerà sulle divise della squadra milanese. La prima volta fu nel 1956 diventandone sponsor principale fino al 1973 vincendo 10 scudetti e anche la prima storica Coppa dei Campioni nel 1966. Ora la versione 2.0 di questo storico accordo con la speranza per i dirigenti milanesi che sia foriero di nuovi successi. Sul campo il collegamento perfetto rispetto a quell’epoca è capitan Melli che gioca una partita perfetta con 9/10 da 2 e 8 rimbalzi, mentre Hall e Napier non colpiscono dall’arco, ma sono ottimi in penetrazione tirando 9/16 in coppia (il play fa anche 9 assist). L’equilibrio persiste per tutto il primo tempo con le squadre che continuano a sorpassarsi tra loro, fino a quando Milano ha la forza di allungare 42-35 al 20’ con le iniziative di Melli. Hines firma anche il +9 (44-35), ma l’Olimpia non riesce a prendere davvero in mano la partita tanto che i piemontesi a fine terzo periodo sono di nuovo ad un passo sul 58-56 con le triple di Strautins e Nuoa. Spartito simile nell’ultimo quarto con l’Armani che allunga ancora con Hall e Napier fino all’81-73 al 38’ quando poi spegne la luce. Tortona addirittura scavalca con la tripla di Ross per l’81-82, ma sul ribaltamento di fronte è Hall che realizza il canestro che regala il successo alla sua Milano.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro