Nuovo nido Nzeb da 3 milioni di euro. Posti aumentati, accoglierà 70 bimbi

La struttura sostituirà il veccho asilo: 2,3 milioni dal Pnrr e 440mila dal Comune

Nuovo nido Nzeb da 3 milioni di euro. Posti aumentati, accoglierà 70 bimbi

Nuovo nido Nzeb da 3 milioni di euro. Posti aumentati, accoglierà 70 bimbi

Dentro il cantiere del nido Nzeb, a Cernusco, zero emissioni, pareti in legno, portanti in Xlam, strati di tavole incollate e incrociate per dare stabilità, e tanta luce. A ottobre l’avvio dei lavori, ora l’ossatura del nuovo polo per bebè in via don Milani è visibile. Un sopralluogo di Alessandro Galbiati, assessore ai Lavori pubblici, e dei tecnici comunali, è servito a toccare con mano lo stato dell’arte. Il nuovo edificio sostituirà il vecchio asilo, lì vicino, ma avrà il 10% dei posti in più, a fine opere la struttura accoglierà più di 70 bambini, invece dei 55 di oggi. Costo quasi 3 milioni, dei quali, il grosso, 2,3 in arrivo dal Pnrr, e 440mila messi a disposizione dal Comune.

L’edificio nel triangolo Don Sturzo-Sant’Ambrogio-Don Milani è sempre nel quartiere Tre Torri, ma un po’ più in là di dove previsto inizialmente, e cioè nel giardino della scuola elementare, un’opzione che aveva fatto saltare le famiglie sulla barricate spingendo la giunta a ingranare la retromarcia e a trovare un’alternativa salva tutto: gli esterni della primaria e il polo di cura incaricato di dare una mano a più genitori. Cospicuo l’investimento, sostenuto praticamente per intero dai soldi in arrivo dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il cantiere ha imposto il trasloco dello skate-park al vicino Parco della pace, una soluzione condivisa "con il centro di aggregazione giovanile anche in vista del potenziamento di scivoli e piste". A rimettere la pratica sul binario giusto dopo la protesta, a mamme e papà il nuovo nido piaceva ma non il fatto di dover rinunciare al dehors per i più grandicelli, era stato lo stesso governo che ha accettato il cambio di ubicazione, pur avendo già stanziato i soldi per l’opera. Il percorso diplomatico a Roma era andato a buon fine, ma le forze di minoranza l’avevano criticato, "facciamo le cose due volte, bastava ascoltare noi e la gente", hanno ripetuto sia il centrodestra che Vivere Cernusco. A fine intervento la possibilità per le coppie con neonati di avere a disposizione un posto nella nuova struttura, essenziale per aiutare i genitori a trovare l’equilibrio fra casa e lavoro, una corsa a ostacoli quotidiana che l’asilo con più iscritti renderà meno complicata.

Bar.Cal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro