Morto nel suo alloggio popolare Salma scoperta dopo due giorni

Via Odazio, Il fratello non riesce a contattare l’ottantenne e chiede aiuto

Morto nel suo alloggio popolare  Salma scoperta dopo due giorni

Morto nel suo alloggio popolare Salma scoperta dopo due giorni

Morto in casa, solo, nel suo alloggio Aler di via Odazio 6 al quartiere Lorenteggio. La scoperta della salma risale a venerdì mattina: Giovanni V., ultraottantenne, era deceduto presumibilmente da un paio di giorni per cause naturali, stando a quanto appreso. La polizia è intervenuta in tarda mattinata allertata dai soccorritori del 118 che erano già sul posto e non hanno potuto far altro che constatare la morte dell’anziano. A dare l’allarme è stato suo fratello, che non riusciva a mettersi in contatto con lui da un paio di giorni e che quindi ha deciso di andare a controllare di persona in via Odazio, bussando alla porta dell’appartamento al piano rialzato senza però ricevere risposta. Da qui, la richiesta di aiuto e l’intervento prima dei sanitari e poi della polizia di Stato.

"Siamo in lutto per la morte del signor Giovanni – riferisce Maria Palomares, tra gli abitanti attivi per il decoro della zona e contro le occupazioni –, che viveva qui da circa 6 anni". Aggiunge che "l’appartamento ora è in condizioni pessime, quanto a livello di pulizia. Ci auguriamo che venga svolta una sanificazione adeguata e soprattutto che venga riassegnato in tempi rapidi a chi ne ha diritto, per scongiurare invasioni indesiderate".

M.V.