Militari, vigilantes e telecamere per Sesto

Si è parlato di sicurezza in un’assemblea pubblica "Troveremo soluzioni grazie al tavolo provinciale".

La polizia locale ha incontrato i cittadini in un’assemblea pubblica. "Sesto ha diverse peculiarità e il tema sicurezza è complesso – ha spiegato l’assessore Luca Nisco –. Abbiamo chiesto e ottenuto un tavolo provinciale con la prefettura sulla situazione sestese. Abbiamo anche chiesto una maggiore presenza di militari. A dicembre ci è stato comunicato che siamo diventati Comune pilota di progetto per il controllo coordinato di tutte le forze dell’ordine. Il territorio, insomma, è sotto la massima attenzione". Si sta anche terminando una convenzione da stipulare sempre con la prefettura per potenziare il sistema di videosorveglianza. "E stiamo anche ragionando su un protocollo per un network di Comuni che collaborano con istituti di vigilanza anche privati per avere occhi in più e migliorare il controllo della città", ha annunciato Nisco. Nel 2023 da parte del comando della polizia locale sono state registrate 9.592 uscite di pronto intervento. Nel corso dell’anno sono state 8.671 le persone fermate e identificate dagli agenti. Ci sono poi state 142 denunce, 62 sequestri e 132 ordini di allontanamento.

Nessuna domanda: durante l’incontro sono stati distribuiti fogli bianchi per lasciare segnalazioni per una futura banca dati su categorie omogenee. "Oltre alle risposte individuali da inviare alle email indicate dai partecipanti, potremo organizzare approfondimenti tematici sulle istanze ripetute". Il comandante Luca Zenobio, arrivato a Sesto a novembre, ha chiesto la collaborazione per creare un canale diretto per raccogliere informazioni dirette e qualificate così da migliorare i servizi e intervenire in modo più oculato. "Abbiamo chiamato tante volte, scritto e mandato segnalazioni. Le istanze già mandate non sono sufficienti?", hanno ribattuto i cittadini presenti. A oggi solo al Rondò, da mesi la zone più calda, sono stati effettuati 383 security point. "Uno sforzo immane. Venerdì pomeriggio abbiamo preso e denunciato due spacciatori nel quartiere", ha concluso Zenobio. Laura Lana

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro