Milano, 15 novembre 2018 - Seconda mattinata di disagi sulla metropolitana di Milano. Dopo la stop sulla M2 di mercoledì 14 novembre, questa mattina (giovedì 15 novembre) disagi si stanno registrando sulla linea rossa, la M1. Atm infatti ha dovuto interrompere la circolazione tra QT8 e Molino Dorino per soccorrere una persona rimasta ferita a bordo.Si tratta di un 58enne per cui si sospetta la frattura di una gamba. L'incidente è avvenuto in seguito ad una brusca frenata dovuta ad un calo di tensione sulla linea. Altre persone sono cadute a terra riportando contusioni di varia rilevanza. Tra queste anche due bambini di 8 e 10 anni. In totale sono state 13 le persone trasportate in ospedale.

 

La ricostruzione - Questa la ricostruzione ufficiale da parte di Atm: "Da una prima ricostruzione la frenata - fanno sapere dall'azienda - è avvenuta a seguito di un intervento di disalimentazione dell'intera linea metropolitana che si è ritenuto indispensabile poiché una persona era entrata abusivamente in galleria alle 7.47 con presunte intenzioni suicide. L'intera linea è stata pertanto disalimentata per 10 minuti, fino a quando la persona è stata individuata e fermata dalla security Atm a Loreto". Alla ripresa del servizio, "un treno in ripartenza dalla stazione di Bonola ha effettuato una frenata improvvisa attivata dal sistema di sicurezza dei convogli, pochi secondi dopo la rialimentazione della linea". L'azienda, che si scusa per il disagio, "è al lavoro per
accertare le cause correlate all'innesco della frenatura".

Sul posto, dalla centrale operativa del 118, sono state inviate sei ambulanze e due automedica. I sanitari sono intervenuti sulla banchina di Uruguay e hanno stabilizzato sul posto la persona che ha riportato la frattura alla gamba e preso in cura gli altri contusi. Molti pendolari, quindi, sono rimasti bloccati in attesa invano dei treni della metro sulla banchina. Nella tratta ferma sono stati predisposti dei bus sostitutivi. 

Intorno alle 10, 15 l'Atm ha comunicato ufficialmente che la circolazione sulla linea rossa tra QT8 e Molino Dorino è ripresa, anche se gradualmente. Inevitabili ritardi e disagi.

 

Secondo epidosio - Una seconda brusca frenata di un convoglio della metropolitana ha causato quattro feriti lievi anche nel pomeriggio. L'episodio si è verificato a Palestro, ancora una volta lungo la M1, alle 14.30. L'allarme è stato dato alle dai passeggeri scesi sulla banchina della fermata M1 Palestro, in direzione Sesto 1 Maggio, ma ancora non è chiaro dove sia avvenuta la frenata brusca, se in stazione o in galleria. Il 118 è stato chiamato da due passeggeri che si sono fatti male per il contraccolpo, una donna di 65 anni e un uomo di 84, ma che poi, medicati nel mezzanino per lievi contusioni, hanno rifiutato il trasporto al pronto soccorso. Un quarto d'ora dopo, altri due passeggeri dello stesso treno, un 27enne e una 34enne, scesi qualche fermata dopo, a Turro, hanno chiamato per la persistenza di alcuni dolori e sono stati raggiunti dalle ambulanze dove si trovavano, per essere portati rispettivamente al Fatebenefratelli e al San Raffaele, entrambi in codice verde.