Mese di dicembre no-stop. Sessantamila pacchi al giorno

Sono quelli consegnati in Lombardia nel periodo di picco. Potenziate le squadre

Mese di dicembre no-stop. Sessantamila pacchi al giorno
Mese di dicembre no-stop. Sessantamila pacchi al giorno

Super lavoro per far sì che ogni pacco spedito arrivi in tempo per Natale. Nei centri di smistamento di Poste Italiane, le settimane di dicembre rappresentano il momento più caldo dell’anno: solo in Lombardia i pacchi consegnati superano quota 60mila, in media, al giorno. Un aumento di oltre il 70% rispetto agli altri mesi (a cui si aggiunge il +20% della posta ordinaria e il +30% di quella commerciale). A Milano "Poste Italiane – spiega l’azienda – ha potenziato le risorse del 30% con l’assunzione di nuovi portalettere che si aggiungono agli oltre 600 già attivi". E "in Lombardia i nuovi ingressi del personale per il periodo natalizio sono oltre 600 sul recapito e più di un centinaio negli stabilimenti". A Roserio, in uno dei principali Centri di smistamento d’Italia, che ricalca "la "strategia di crescita nella logistica legata agli acquisti on line", ora si lavora no stop: potenziati i tre turni, "dalla domenica al sabato mattina", spiega il responsabile Daniele Andreucci. In 7 ore, i pacchi più veloci vengono smistati e caricati su oltre 160 mezzi diretti verso tutte le destinazioni della regione. Al personale, che conta oltre 800 addetti, si sono aggiunti altri 60 dipendenti. E negli altri poli della Lombardia (Peschiera e Brescia) sono 120 i nuovi ingressi.

L’impianto è tra quelli più all’avanguardia: è ipnotico osservare le scatole imballate che corrono sui nastri e che “cadono“ in automatico nei sacchi sottostanti a seconda delle destinazioni. Accanto agli umani, dieci robottini che spostano le merci, oltre a un impianto di smistamento lettere e altri tre per la lavorazione del prodotto stampe.

M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro