EMANUELE
Cronaca

La paura delle etichette "allarmistiche"

Emanuele

Bottiroli

Italia vitivinicola ha paura dopo il primo via libera dell’Unione europea alle etichette considerate nel nostro Paese ‘allarmistiche’ sul vino, che l’Irlanda è stata autorizzata ad apporre dopo un lungo iter. L’Irlanda ha ottenuto il lasciapassare per inserire sulle bottiglie di alcolici maggiori informazioni, in particolare sul legame alcol e cancro. Il modello sarebbe quello già utilizzato per le sigarette. La legislazione irlandese sta incontrando il favore di diversi gruppi civici europei e scienziati, secondo i quali è necessaria una maggiore consapevolezza sui rischi legati all’abuso di vini, birre, cocktail e liquori, dato che in diversi Paesi degenera in alcolismo anche tra i giovanissimi. Nove Paesi dell’Ue, Italia in testa, avevano sollevato obiezioni, soprattutto per motivi commerciali legati al mercato unico. Secondo gli oppositori, il provvedimento metterebbe in crisi l’approccio armonizzato all’etichettatura degli alcolici così come concordato dai Paesi membri. Oltre al Belpaese, figurano nel gruppo gli altri principali produttori di vini come Francia e Spagna. L’Italia qualifica la proposta di legge come un ostacolo alla libera circolazione delle merci. Diversi eurodeputati italiani avevano protestato, sostenendo che le aziende che esportano in Irlanda sono così obbligate a realizzare apposite etichette. Un costo ulteriore per i produttori al fine di aderire alle regole e continuare ad accedere a quel mercato. Secondo la Coldiretti, l’autorizzazione che Bruxelles ha concesso all’Irlanda “è un attacco diretto all’Italia che è il principale produttore ed esportatore mondiale con oltre 14 miliardi di fatturato”, di cui più della metà deriva dalle vendite all’estero. Nel nostro Paese circa il 70% delle bottiglie è tutelato da indicazioni protette, nonché segnale di qualità, come Docg, Doc e Igt mentre il restante 30% è assorbito dai cosiddetti “vini da tavola”. Si auspica una marcia indietro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro