Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Italo Rosa, una vita in nome dell’Alfa. Il ricordo di Arese

L'ex dirigente della casa del Biscione si è spento a 92 anni

ro ramp.
Cronaca

"È una grande perdita. La presenza discreta di Italo Rosa  ci ha accompagnati in tutti i momenti importanti della nostra città". Così Michela Palestra e Roberta Tellini, rispettivamente sindaca e assessore del Comune di Arese, ricordano Italo Rosa, dirigente di vertice dell’Alfa Romeo, scomparso sabato scorso all’età di 92 anni. In città era molto conosciuto perché era stato direttore del personale dell’Alfa Romeo dal 1955 al 1987 e primo difensore civico con il sindaco Gino Perferi. Nato a Vieste, laureato in Economia, Rosa era entrato in Alfa Romeo all’età di 25 anni, era stato direttore del personale in viale Luraghi e testimone di una lunga fase della fabbrica aresina. È andato in pensione l’anno dopo la cessione della fabbrica alla Fiat (avvenuta nel 1986) ma era sempre rimasto legato a quel "luogo" e alla gloriosa storia del Biscione. Nel 2014 all’età di 84 anni aveva pubblicato con la casa editrice milanese "La Fucina" il libro "Alfa Romeo, la tela di Penelope", importante testimonianza dall’interno delle complesse vicende societarie, industriali e “politiche” della casa di Arese. Testimone della gloriosa storia di un marchio industriale, nel suo libro aveva raccontato personaggi, conflitti, le fatiche viste e vissute all’interno dello stabilimento, successi in tutto il mondo, errori e lotte sindacali, i cambiamenti sociali della classe operaia, le ingerenze politiche fino alla vendita della fabbrica. Nel 2010, in occasione del Centenario della fondazione, assieme all’amministrazione comunale era stato tra i promotori del volume "Alfa Romeo, gli anni di Arese" (Giorgio Nada editore). Dal 2002 al 2006 era stato difensore civico comunale. "Rosa è stato una fonte inesauribile di testimonianze preziose - concludeono Palestra e Tellini - e sarà sempre ricordato per aver voluto tenere vivo il sentimento di orgoglio legato all’Alfa Romeo"    ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?