Quotidiano Nazionale logo
17 feb 2022

La Procura di Milano: "Irene Pivetti ha sottratto 8 milioni di euro al Fisco"

Nuovi guai giudiziari per l'ex presidente leghista della Camera passata poi in Forza Italia

IRENE PIVETTI
Irene Pivetti (ImagoE)

Irene Pivetti, ex presidente della Camera, ha sottratto al Fisco 8 milioni di euro.  Lo dice la Procura di Milano in un comunicato: sono "circa 8 milioni di euro" i ricavi "fraudolentemente sottratti a imposizione in Italia attraverso la fittizia interposizione di veicoli societari esteri" dall'ex presidente della Camera Irene Pivetti, come accertato nelle "accurate" indagini del Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza. Lo ricorda il procuratore facente funzione di Milano Riccardo Targetti in un comunicato, appena diffuso, nel quale dà conto della decisione del Riesame che ha accolto il ricorso del pm Giovanni Tarzia sul sequestro di circa 3,4 milioni all'ex esponente leghista e di oltre 475mila euro ad un suo consulente. Sequestro che non era stato convalidato dal gip a novembre. L'ordinanza del Riesame, scrive Targetti, "fa propria la ricostruzione dei fatti e la loro qualificazione giuridica effettuata" dal decreto di sequestro preventivo d'urgenza del pm. Nel comunicato si ricordano anche le rogatorie effettuate a Hong Kong, in Cina, Macao, Svizzera, San Marino, Malta, Monaco, Gran Bretagna, Polonia, Spagna, per seguire i flussi finanzia.

I precedenti

Non si tratta del primo guaio con la giustizia per Irene Pivetti che, dopo un inizio di carriera politica con la Lega aveva deciso di aderire a Forza Italia di Silvio Berlusconi. Nel giugno 2020 l'ex presidente della Camera e conduttrice televisiva era stata acoinvolta in un'inchiesta che aveva portato la Guardia di Finanza a perquisire la sua abitazione a Milano, oltre che alcune sue società. Al centro dell'indagine, in cui erano state coinvolte altre cinque persone, operazioni di import-export con la Cina da parte di società riconducibili alla holding di cui è a capo la Pivetti, vale a dire la Only Italia. Si tratta di un'indagine in corso da circa un anno - coordinata dal pm Giovanni Tarzia -  e non legata alle vicende giudiziarie che vedono l'ex esponente leghista coinvolta per l'importazione di mascherine, inchiesta di cui si stanno occupando le Procure di Milano, Savona e Siracusa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?