Quotidiano Nazionale logo
29 gen 2022

Il Cap come segno distintivo dalla città all’hinterland

Dalle periferie metropolitane ai centri più piccoli. Minoletti: fenomeno. da monitorare attentamente

Fabiola Minoletti , vicepresidente del Coordinamento comitati milanesi
Fabiola Minoletti , vicepresidente del Coordinamento comitati milanesi
Fabiola Minoletti , vicepresidente del Coordinamento comitati milanesi

Il loro numero identificativo era il 20061, il codice di avviamento postale del loro Comune di residenza, Carugate. Un modo per rivendicare la compattezza del gruppo e il radicamento sul territorio, sulla falsariga di quanto emerso negli anni scorsi in diversi quartieri periferici di Milano. Dall’analisi dei profili Instagram dei tre minorenni bloccati ieri, emerge che la presunta gang era legata a comitive-bande di altre realtà dell’hinterland e della Brianza, a cominciare da Brugherio; e, manco a dirlo, in diversi post i ragazzi facevano riferimento ad alcuni rapper della zona di San Siro, di recente coinvolti in un’inchiesta congiunta di carabinieri e polizia su una serie di rapine tra le Colonne di San Lorenzo e Vignate. Niente di nuovo, insomma, anche se il fenomeno sembra in crescita. "Sono in aumento i segnali di queste nuove aggregazioni giovanili, prima su Milano e ora nella cerchia metropolitana e in altre città come Torino, Bologna e Lecco – spiega la vicepresidente del Coordinamento comitati milanesi Fabiola Minoletti –. È importante che vengano seriamente monitorate dalle forze dell’ordine in quanto potenziali incubatrici di nuove gang".N.P.

M.V.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?