Quotidiano Nazionale logo
27 set 2021

Pre-Cop 26 Greta, Mattarella e Draghi. Poi il doppio corteo di studenti e antagonisti

Al via la cinque giorni per il clima: apertura di Youth4Climate con la Thunberg. Sabato la manifestazione da Cairoli: allerta per gli anarchici

massimiliano mingoia e nicola palma
Cronaca
Milano 24092021 Sciopero per il clima Corteo Friday for Future , ANSA / PAOLO SALMOIRAGO
Sciopero per il clima Corteo Friday for Future ,

Milano, 28 settembre 2021 -  Cinque giorni interamente dedicati all’ambiente e alle strategie da mettere in campo per arginare i cambiamenti climatici, diventati ormai una priorità planetaria. Due eventi internazionali al Mico di via Gattamelata che vedranno la partecipazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del premier Mario Draghi e di Greta Thunberg. Stamattina alle 10 sarà proprio l’attivista svedese, a cui si deve il merito di aver acceso i riflettori su un’emergenza che ora è finalmente al centro del dibattito politico globale, ad aprire i lavori della conferenza Youth4Climate: 400 giovani provenienti da tutto il mondo si confronteranno sulla crisi climatica e sulle soluzioni da adottare nel breve-medio periodo.
Si tratta di un appuntamento voluto appositamente dal Governo italiano, che nel 2021 ha avuto il compito di organizzare insieme alla Gran Bretagna il vertice annuale sul clima dell’Onu, la Cop26 in programma a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre. Insieme a Greta ci sarà il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani. Domani, invece, toccherà al ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale Luigi Di Maio e al collega dell’Istruzione Patrizio Bianchi. Giovedì lo Youth4Climate passerà il testimone alla pre-Cop26 (che andrà avanti fino a sabato), e in quell’occasione i ragazzi presenteranno il documento finale a Draghi; sarà pure la giornata del Capo dello Stato e dei ministri dell’Ambiente di 48 Paesi (al momento poco più della metà ha dato conferma della presenza), mentre il premier inglese Boris Johnson e il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres interverranno da remoto. In serata poi ci sarà il concerto di chiusura di Youth4Climate all’Ippodromo di San Siro: ingresso libero fino a esaurimento posti per assistere alle esibizioni di Nina Zilli, Daniele Silvestri, Michele Bravi, Andrea Appino, Martina Attili, AY Young, Federica Carta, Diego Mancino, Violante Placido, Greta Scarano, Selton e Wrongonyou. In parallelo alle conferenze ufficiali, in città ci sarà spazio per le due anime dell’ambientalismo: da una parte la Climate Open Platform, più legata al movimento Fridays for Future e che ha raccolto, tra gli altri, le adesioni di Amnesty, Greenpeace, Cgil, Rete degli Studenti e Wwf e di centri sociali come Cantiere e Lambretta; dall’altra la Climate Justice Platform, che raggruppa le principali realtà del Nord Italia (dal Piemonte al Veneto, passando per la Lombardia) e che darà vita al Climate Camp, un campeggio di quattro giorni allestito nel centro sportivo XXV Aprile di via Cimabue, in zona Qt8. E poi ci saranno i due cortei, entrambi preannunciati. Quello di Fridays for Future, con partenza venerdì alle 9.30 da largo Cairoli (il percorso verrà definito nei prossimi giorni): all’iniziativa potrebbero partecipare anche Thunberg e Vanessa Nakate, la ventiquattrenne attivista ugandese che nel gennaio 2019 ha iniziato uno sciopero solitario di protesta contro gli effetti del cambiamento cambiamento nel suo Paese d’origine.
La seconda manifestazione , in concomitanza con l’ultima giornata della pre-Cop, dovrebbe svolgersi sabato a partire dalle 15 (orario rilanciato sui social dai partecipanti), sempre con ritrovo al Castello (anche in questo caso il tragitto va ancora concordato): in piazza gli attivisti delle due piattaforme (Climate Open e Climate Justice) e con ogni probabilità esponenti della galassia antagonista e dell’area anarchica in arrivo da fuori Regione. È senza dubbio questo l’appuntamento che presenta maggiori criticità sul fronte dell’ordine pubblico; senza contare che nelle stesse ore potrebbe andare in scena una nuova iniziativa No vax. L’argomento sarà al centro della riunione settimanale del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Ultima nota per le indiscrezioni sul concerto che gli organizzatori avevano intenzione di mettere in scena sabato sera in un’area verde, con Manu Chao e 99 Posse sul palco: stando alle ultime informazioni, l’idea è tramontata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?