Milano - Il sito ufficiale di Fao Schwarz, il negozio di giocattoli che oggi apre la sua filiale a Milano, è chiaro fin dalla sezione introduttiva, che si apre con un omaggio al fondatore della storica "bottega delle meraviglie" newyorkese. Frederick August Otto (se vi chiedevate per cosa stesse Fao, ecco la spiegazione) Schwarz "ebbe il sogno di un enorme meraviglioso emporio, peno di giocattoli speciali provenienti da tutto il mondo". Quel sogno, si legge ancora nel sito, "è diventato una realtà, dato che il negozio di giocattoli più apprezzato al mondo ha portato stupore ed eccitazione nelle famiglie per oltre 150 anni".

  1. Quando è nato
  2. Chi l'ha fondato
  3. I giochi più venduti
  4. La super pianola
  5. Fai da te
  6. Caramelle

Quando è nato Fao Schwarz

Fao Schwarz è il negozio di giocattoli più vecchio degli Stati Uniti. Aprì i battenti nel 1862 a Baltimora, prima di essere trasferito a New York. Si è stabilito nella Grande Mela dal 1870. Uno dei giocattoli più noti presenti a Fao Schwarz è il piano su cui danzare, muovendo i piedi sui tasti per comporre melodie e canzoni, reso famoso dalla sua comparsa nel film "Big" del 1988, con un giovane Tom Hanks.

Chi era Frederick August Otto Schwarz

Il fondatore del negozio di giocattoli nacque da una famiglia di origine tedesche nel 1836 a Herford, nell'antico impero prussiano. Gli Schwarz emigrarono negli Stati Uniti, sbarcando oltre oceano nel 1856. Iniziò a lavorare in un negozio che si occupava di importare cancelleria dalla Germania. Nei pacchi in arrivo dalla terra natìa, spesso, erano presenti giocattoli e passatempo. Schwarz ebbe l'idea di metterli in vetrina: i bambini di Baltimora fecero a gara per accaparrarseli. Nel 1862, sulla scorta di questo successo, aprì il suo negozio, trasferendosi nel 1870 a New York, nell'isola di Manhattan. Qui sposò Caroline Clausen. Con lei ebbe quattro figlie e tre figlie. Morì nel maggio del 1911.

Quali sono i giochi più venduti

Secondo quanto affermato dal sito ufficiale fra i giochi più venduti, per quanto riguarda il mercato americano, ci sono il "Jack in the box" (un orsacchiotto a molla che spunta fuori da una scatola), i peluche a quattro zampe Patrick e Penelope, Zoltan l'indovino, il mini-planetario da stanza, il ping-pong virtuale, la casa delle bambole in legno e - ovviamente - la riproduzione del piano su cui danzare immortalato in "Big".

Perché il "super piano" è famoso

Il piano nella filiale milanese

Il piano sponsorizzato da un marchio specializzato nella realizzazione di giocattoli in legno è diventato uno dei simboli di Fao Schwarz dopo essere comparso nel film "Big" (1988) con Tom Hanks. Nella scena l'attore, diventato grande per una magia, inizia a danzare sul piano il brano "Heart and soul" saltando sui tasti. A lui si aggiunge, in una coreografia realizzata senza controfigure, il suo capo, l'attore italoamericano Robert Loggia. Il piano - nel frattempo ne è stato costruito uno nuovo, ancora più bello - si affaccia su Rockfeller plaza e sulla pista di ghiaccio sottostante. Durante la giornata ballerini professionisti si alternano in esibizioni sui tasti.

Giocattoli fai da te

Servizio di sistemazione giocattoli

Nel negozio newyorkese sono presenti due spazi dedicati al "fai da te". Qui bambini e bambine, con l'aiuto di commessi specializzati, possono dedicarsi alla realizzazione e alla riparazione di automobili telecomandate e orsacchiotti di pezza.

L'angolo delle caramelle

Fra le aree più frequentate c'è quella riservata a enormi espositori in cui i clienti possono rifornirsi di caramelle self service. I dolciumi sono custoditi in riproduzioni dei giocattoli a grandezza umana. Fra i più popolari c'è l'unicorno delle gomme arcobaleno.