Due nuove “prese” elettriche per le auto

A Liscate e Masate inaugurati due nuovi punti di ricarica elettrica grazie a Cogeser. Sindaci entusiasti per l'impegno ecologico. Tariffe agevolate per clienti e mezzi comunali. Crescono le richieste di installazione nella zona.

Due nuove “prese” elettriche per le auto

La prima colonnina di ricarica a Liscate

Dopo Truccazzano, taglio del nastro per due nuove colonnine elettriche anche a Liscate (in viale Europa angolo via Viotti) e a Masate (nel parcheggio di via Roma). I due piccoli centri della Martesana entrano nel club verde della zona grazie a Cogeser, il gestore pubblico dell’energia, che spinge la transizione ecologica sul territorio. "Per noi è la prima e ne seguiranno ancora - anticipa Lorenzo Fucci, sindaco di Liscate - le altre “prese” saranno piazzate in punti chiave, di grande passaggio, vicino al centro commerciale e alle scuole". "Grazie alla collaborazione con la società abbiamo realizzato un punto importante del nostro programma elettorale", aggiunge Pamela Tumiati, primo cittadino di Masate. Entrambe le stazioni permettono la ricarica contemporanea di due auto, con accesso 24 ore su 24.

E grazie al sistema di pagamento diretto possono essere utilizzate da chiunque, a prescindere dal tipo di contratto sottoscritto. Per mezzi comunali e clienti Cogeser tariffe agevolate. La società si prepara a fare gli straordinari, "crescono le richieste di installazione in arrivo da tutta la zona - sottolinea il direttore generale Sergio Facchinetti - prosegue il nostro impegno su questo fronte: continuiamo a investire risorse e professionalità".

Bar.Cal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro