Distretto del commercio. Professionisti al lavoro per individuare l’area

A Cologno rilancio e contributi per gli esercenti

Distretto del commercio. Professionisti al lavoro per individuare l’area

Distretto del commercio. Professionisti al lavoro per individuare l’area

Tavole e matite per disegnare il futuro distretto urbano del commercio a Cologno Monzese. Dopo Sesto, Cinisello e Paderno, anche Villa Casati tenta questa strada per rilanciare le attività di vicinato e dare nuovo impulso al territorio. "Lo scopo del distretto del commercio è quello di incentivare e innovare il commercio urbano, favorendo l’equilibrio fra i vari format commerciali e il rafforzamento dell’identità dei luoghi - ha spiegato l’Amministrazione -. L’attrattività e la competitività vengono supportate da una regia unitaria che, attraverso il partenariato pubblico/privato, i Comuni, le imprese e anche gli altri attori interessati a livello locale, promuovono lo sviluppo delle città e dei territori, grazie al perseguimento di una visione strategica e di investimento condivisa". L’Amministrazione ha così scelto di affidare un incarico di supporto esterno, per affiancare gli uffici tecnici del municipio nel lavoro di individuazione dell’ambito territoriale del futuro distretto. I vantaggi potenziali sono diversi: da politiche di marketing unitarie a eventi di animazione fino a interventi di caratterizzazione e bandi regionali per sostenere anche economicamente le botteghe cittadine. Solo nei mesi scorsi i negozi Paderno hanno potuto usufruire di un bando da 200mila euro lanciato proprio per sostenere le attività commerciali e di servizio presenti nel distretto: è stato il primo intervento tra quelli programmati dall’Amministrazione padernese, insieme alla Camera di commercio e alla Confcommercio, per rilanciare i negozi e valorizzare il contesto urbano. In totale da Regione erano arrivati 630mila euro.

La.La.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro