NICOLA PALMA
Cronaca

Ordina del vino al bar ma le servono detergente per lavastoviglie: ricoverata con gravi lesioni all’esofago

Milano, denunciata la titolare cinese di un bar in zona Bande Nere: ha ammesso di aver scambiato le bottiglie per errore. Il locale è stato sequestrato

Il bar di zona Bande Nere dove è avvenuto l'incidente

Il bar di zona Bande Nere dove è avvenuto l'incidente

Milano, 29 aprile 2024  – Un errore costato caro. Un bicchiere di vino che in realtà conteneva un detergente. La cliente in ospedale con lesioni all'esofago, al cavo orale e all'ugola e la titolare del bar denunciata. Nella notte tra sabato e domenica, una 51enne è stata trasportata al pronto soccorso del San Carlo dopo aver ingerito liquido per lavastoviglie: la donna non è in pericolo di vita, ma le sue condizioni vengono costantemente monitorate dai medici per valutare eventuali danni permanenti.

Al bar in Bande Nere

Stando a quanto ricostruito, la cinquantunenne si è recata con il compagno presso il bar Carlone di via Carlone di cui i due sono clienti abituali. La coppia ha mangiato qualcosa e bevuto un paio di bicchieri di vino. Quando la donna ha chiesto un altro calice alla titolare, una 53enne cinese, quest'ultima è andata in cucina e ha versato per errore il detergente da una bottiglia che aveva ancora l'etichetta del vino che conteneva. Al primo sorso, la cinquantunenne si è subito sentita male, accusando conati di vomito e fortissimi dolori alla gola. Il compagno ha chiamato immediatamente i soccorsi: i sanitari hanno accompagnato la donna in ospedale.

Le indagini della polizia

Prima di andare al San Carlo per stare accanto alla cinquantunenne, il compagno ha chiesto alla cinese di mostrargli la bottiglia da cui aveva versato il vino e l'ha presa in consegna, per poi consegnarla agli agenti delle Volanti. Informato il pm di turno, è scattato l'intervento degli esperti di Ats, che hanno analizzato il contenuto e confermato i timori iniziali.

Denuncia per lesioni e bar sequestrato

A quel punto, i poliziotti sono andati a casa della cinese, che nel frattempo aveva chiuso il locale: la donna ha ammesso di aver usato quella bottiglia come contenitore per il detergente e di averla rimessa in frigo dopo aver riempito il bicchiere, nonostante l'avesse contrassegnata con un nastrino per evitare errori. La cinquantaquattrenne è stata denunciata con l'accusa di lesioni colpose gravissime. Il bar è stato sequestrato.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro