Corteo pro Palestina a Milano (Newpress)
Corteo pro Palestina a Milano (Newpress)

Milano, 7 aprile 2018  -  Un corteo a sostegno delle 'Vittime' palestinesi a Milano. Circa duecento persone hanno iniziato a sfilare da corso Europa, srotolando una bandiera della Palestina, lunga oltre quindici metri e altre tipiche bandiere, portando al collo le kefiah - il tradizionale scialle mediorientale - per arrivare in piazza Duomo. La manifestazione è stata organizzata dal Coordinamento Lombardo per la Palestina.

"Oggi siamo qui per i 10 morti assassinati a freddo dai cecchini israeliani, per i 17 della scorsa settimana e se andiamo avanti così ne conteremo sempre di più, ogni giorno" ha spiegato Gabriella Grasso di Parallelo Palestina, una delle associazioni del coordinamento. "Chiediamo che vengano rispettati i diritti umani che nella Palestina storica vengono negati quotidianamente. Alle nostre manifestazioni le istituzioni non partecipano mai perché - ha aggiunto la Grasso - sostengono il sistema israeliano, che è molto potente". I manifestanti sfilano - scortati da un cordone di polizia - con alcuni striscioni al grido di "Palestina libera", "Intifada fino alla vittoria" e "Netanyahu assassino". Dopo aver sfilato davanti a piazza Duomo, il corteo ha proseguito fino in piazza Cordusio dove si è concluso in modo pacifico e senza creare disordini. "Oggi abbiamo dimostrato solidarietà ai nostri fratelli palestinesi, alla loro lotta contro l'occupazione per ribadire il sacro diritto al ritorno nella loro terra - hanno spiegato gli organizzatori al termine della manifestazione -. Siamo a fianco della marcia iniziata dai palestinesi il 30 marzo scorso nei territori occupati: è una marcia per il ritorno nelle loro case e per ricordare l'anniversario dell'esproprio delle terre palestinesi del 1976. La resistenza non finirà mai. Quella contro i palestinesi è una strage di innocenti. Basta silenzio"