Camminare fa bene “Contapassi“ da polso agli alunni delle medie

Il progetto del Coni coinvolge gli studenti del comprensivo Paolo Frisi di Melegnano per promuovere l'attività fisica in vista delle Olimpiadi invernali del 2026, con l'obiettivo di sensibilizzare alla salute e al benessere psico-fisico.

Camminare fa bene “Contapassi“ da polso agli alunni delle medie

Camminare fa bene “Contapassi“ da polso agli alunni delle medie

In vista delle Olimpiadi invernali del 2026, si punta a incentivare l’attività fisica tra i giovani. In questo contesto s’inserisce il progetto che, capitanato dal Coni, coinvolgerà anche gli alunni del comprensivo Paolo Frisi di Melegnano e Cerro al Lambro. A ogni studente di seconda media verrà fornito un contapassi da polso, così che ciascuno possa verificare se ogni giorno ha totalizzato almeno 8mila passi. Ogni classe caricherà poi i passi totali su un’apposita app, in modo da calcolare le distanze coperte complessivamente e spingere gli studenti a una sana competizione. A coordinare l’iniziativa saranno gli insegnanti del Frisi Maurizio Ingala e Alessandro Tomà. Il progetto è stato ideato dal Coni di Trento come programma di avvicinamento a Milano-Cortina 2026. L’obiettivo è sensibilizzare gli studenti a un corretto stile di vita, che non può prescindere dal movimento inteso come fonte di benessere psico-fisico. L’iniziativa è stata presentata al teatro La Corte dei Miracoli di Melegnano alla presenza del presidente lombardo del Coni Enrico Ragnolini, della presidente del Coni di Trento Paola Mora e degli assessori di Melegnano Serena Mazza (istruzione) e Jessica Granata (sport). A.Z.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro