"Bisogna alzare gli stipendi. Si aiuta anche chi dà servizi"

Aumentare i salari dei milanesi per contrastare l'aumento dei prezzi è necessario per la dignità dei lavoratori e per la tenuta dell'economia cittadina. Le palestre hanno dovuto aumentare le tariffe per i rincari dell'energia e per la riforma del lavoro sportivo.

"Bisogna alzare gli stipendi. Si aiuta anche chi dà servizi"
"Bisogna alzare gli stipendi. Si aiuta anche chi dà servizi"

Alzare i salari dei milanesi per affrontare il caro-vita è necessario non solo per la dignità dei lavoratori ma anche per la tenuta dell’economia cittadina, sottolinea Claudio De Padua, 45, titolare delle palestre 20Hours di largo Cairoli e via Gargano, oltre cinquemila tesserati complessivi: "Negli ultimi mesi abbiamo fra il 10% e 15% in meno di nuove iscrizioni. Non è possibile comprimere l’affitto o gli acquisti alimentari, chi è costretto a tagliare rinuncia alla palestra". La sua, che negli anni Zero aveva esordito come prima catena low price della città, ora si posiziona in una fascia media: "È stata una strategia valida perché ci ha consentito di “tamponare“ con un aumento leggero dei rinnovi: i clienti già iscritti non cambiano, perché da noi intraprendono un vero percorso, e perché a chi prolunga l’abbonamento offriamo sconti fino al 20%. Come tantissime palestre, però, abbiamo dovuto ritoccare le tariffe del 10% per i rincari dell’energia e per la riforma del lavoro sportivo, sacrosanta, ma che ha incrementato il costo per il personale". A. L.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro