NICOLA PALMA
Cronaca

Accoltellato mentre porta a spasso il cane al Parco di Trenno a Milano. “Bastardo”, il giallo del raid punitivo

L’aggressione intorno a mezzanotte: un 50enne stava passeggiando con la figlia della compagna e il cane quando è stato accerchiato da tre uomini a volto coperto

Le indagini della polizia (Archivio)

Le indagini della polizia (Archivio)

Milano – Il raid vicino al Parco di Trenno. Gli insulti. Poi le coltellate. Misteriosa aggressione stanotte in via Fratelli Rizzardi: la vittima è un 50enne italiano, incensurato, colpito da quattro fendenti, tre sul fianco destro e uno sul fianco sinistro.

A spasso col cane

Stando a quanto ricostruito dalla polizia, attorno a mezzanotte, l'uomo stava portando a spasso il cane in compagnia della figlia della compagna: all'improvviso è stato accerchiato da tre uomini coi volti coperti da passamontagna, che gli hanno urlato “Bastardo” e l'hanno colpito più volte, per poi scappare a piedi.

L’ipotesi della spedizione punitiva

Inizialmente l'uomo pensava di essere stato preso a pugni, ma poi si è accorto delle ferite provocate dai fendenti. Ricoverato in gravi condizioni al Niguarda, stamattina i medici hanno comunicato agli investigatori che non è in pericolo di vita e che è stato ricoverato in osservazione per monitorare l'evoluzione del quadro clinico. In via Rizzardi sono intervenuti anche gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale della Questura, che hanno subito avviato le indagini su quella che sembra essere una spedizione punitiva con un obiettivo preciso da colpire.