Temporale in una foto d'archivio Pressphoto
Temporale in una foto d'archivio Pressphoto

Milano - Dopo un weekend all'insegna di un tempo stabile e prevalentemente soleggiato, che regalerà una domenica quasi estiva, da lunedì 10 maggio un'intensa perturbazione atlantica raggiungerà l'Italia. Oggi e domani il sole sarà protagonista su molte regioni e ad accompagnare questo momento di buona stabilità atmosferica avremo anche un quadro termico dagli scenari quasi estivi (raggiungeremo i 26/27 C in Toscana, in Puglia e in Calabria). Ma attenzione: la parentesi estiva non è destinata a durare. Con l'inizio della nuova settimana il tempo comincerà a peggiorare al Nordovest a causa dell'arrivo di una forte perturbazione, con piogge e temporali via via più diffusi entro sera su Piemonte, Liguria e Lombardia. Martedi 11 maggio il vortice perturbato impatterà su tutte le regioni settentrionali, sulla Toscana, in Umbria, sul Lazio e su parte della Sardegna.

Su queste regioni sono attese precipitazioni a tratti molto forti con temporali accompagnati da grandine e locali nubifragi; questa intensa perturbazione provocherà un crollo dei termometri, con differenze anche di 10/12 C rispetto al fine settimana, in particolare al Centro-Nord. Isola felice solamente il Sud, dove l'instabilità non riuscira' a imporsi e il contesto meteo-climatico non subira' particolari scossoni. Successivamente il centro di bassa pressione si porterà velocemente verso i Balcani, liberando gradualmente le nostre regioni, ma un nuovo fronte perturbato è pronto a minacciare l'Italia da giovedì 13.