Neve al Passo del Foscagno (Frame video Webcam Valtline.it)
Neve al Passo del Foscagno (Frame video Webcam Valtline.it)

Sondrio, 7 febbraio 2021 - Maltempo in Lombardia con pioggia in città e fitte nevicate in montagna.  Particolarmente colpite la Valtellina e la Valchiavenna: la strada statale che porta al passo del Foscagno, collegamento fra Livigno ( Sondrio) e il resto della regione, è bloccata all'altezza di Semogo, frazione di Valdidentro ( Sondrio).  In questa zona sta nevicando e numerosi turisti diretti a Livigno, in territorio extradoganale, approfittando della «zona gialla», non sono attrezzati con catene o gomme da neve e sono bloccati. A complicare la situazione anche un pullman che si è intraversato sull'asfalto reso molto scivoloso da neve e ghiaccio. I carabinieri della Compagnia di Tirano ( Sondrio) hanno allertato i mezzi spazzaneve e spargisale delle aziende incaricate dello sgombero da Anas e le pattuglie dei carabinieri per soccorrere gli automobilisti in difficoltà perché non attrezzati.

Meteo di inizio settimana

Secondo gli esperti di ilMeteo.it, nel corso di domenica 7 l'ondata di maltempo è entarta nella sua fase clou, con nevicate diffuse su tutto il comparto alpino: in queste ore sta nevicando in maniera piuttosto importante sui settori alpini occidentali, ma sarà soprattutto il settore settore centro-orientale quello maggiormente colpito con la quota neve che si assesterà inizialmente sui 1000/1300 m ma in calo verso fine giornata fino a 700 metri. Secondo gli ultimi aggiornamenti ci aspettiamo circa 20 cm di accumulo in località come Livigno (SO), Solda (BZ) e Madonna di Campiglio (TN). I fenomeni raggiungeranno anche l'Appennino estendendosi da quello settentrionale verso sud, a tratti intensi sul versante tirrenico centro-settentrionale e limite nevicate oltre i 1300 metri. Sul settore appenninico centrale quota neve in abbassamento fin verso i 1500 m, a quote superiori su quello meridionale. Lunedì 9 avremo le ultime nevicate sull'arco alpino orientale con fiocchi fin verso i 600 metri tra alto Veneto, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, ma in serata riprenderà a nevicare sugli Appennini centrali al di sopra dei 1100 metri circa.  Ma non è finita qui: intorno a metà settimana un nuovo sistema perturbato raggiungerà il nostro Paese: la dama bianca tornerà a scendere intorno a 900 metri sull'arco alpino, mentre lungo l'Appennino centrale i fiocchi cadranno copiosi a quote superiori ai 1000 metri; accumuli importanti sono attesi sull'Appennino Centrale.

La mappa della Lombardia