Temporale
Temporale

Milano - Primavera ancora in pausa fino a metà della prossima settimana. La perturbazione di origine nord-atlantica, che sta interessando l'Italia, andrà approfondendosi sul bacino del Mar Mediterraneo centrale determinando, nella giornata di domani, lunedì 12 aprile, un'accentuazione dell'instabilità su gran parte delle regioni settentrionali italiane e su parte di quelle centrali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dalle prime ore della giornata di domani il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, specie settori meridionali, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana; attese inoltre, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lombardia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. In particolare, previsti venti forti dai quadranti orientali su Emilia-Romagna e Lombardia, con mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani allerta arancione per rischio idrogeologico sulla Liguria di levante, inoltre, allerta gialla su parte di Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Liguria, sugli interi territori di Toscana, Umbria e Lazio.

Per quanto concerne nello specifico la Lombardia, il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione ha emanato un avviso di criticità gialla (moderata) per rischio piogge e vento forte per tutta la giornata di domani. Verrà attivato il COC, il Centro Operativo Comunale, a partire dalla mezzanotte di oggi, per il monitoraggio e l'eventuale attivazione delle misure necessarie.

Nel dettaglio: 

MODERATA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:

Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante

ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:

Emilia Romagna: Pianura piacentino-parmense, Montagna emiliana centrale, Collina emiliana centrale, Pianura modenese di Secchia e Panaro, Pianura reggiana di Enza e Crostolo, Pianura reggiana di Po, Montagna piacentino-parmense, Bassa collina piacentino-parmense, Alta collina romagnola, Montagna romagnola, Collina bolognese, Alta collina piacentino-parmense, Montagna bolognese

Lombardia: Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Laghi e Prealpi Varesine, Orobie bergamasche, Lario e Prealpi occidentali Toscana: Serchio-Costa, Serchio-Garfagnana-Lima, Bisenzio e Ombrone Pt, Serchio-Lucca

ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:

Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Alta collina piacentino-parmense, Montagna bolognese

Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro

Piemonte: Scrivia, Belbo e Bormida

Toscana: Serchio-Costa, Ombrone Gr-Costa, Valtiberina, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia

Umbria: Medio Tevere, Chiascio - Topino, Chiani - Paglia, Nera - Corno, Trasimeno - Nestore, Alto Tevere

ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:

Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Collina emiliana centrale, Montagna piacentino-parmense, Montagna romagnola, Collina bolognese, Alta collina piacentino-parmense, Montagna bolognese

Friuli Venezia Giulia: Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e Goriziaù

Lazio: Bacini Costieri Nord, Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma

Lombardia: Bassa pianura occidentale, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Appennino pavese, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Orobie bergamasche, Lario e Prealpi occidentali

Toscana: Serchio-Costa, Ombrone Gr-Costa, Valtiberina, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia

Veneto: Piave pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna