Cristian Altinier è tornato in campo siglando un gol nel match vinto col Sasso Marconi
Cristian Altinier è tornato in campo siglando un gol nel match vinto col Sasso Marconi

Mantova, 30 settembre 2019 - Il Mantova è tornato subito a volare in campionato. Con cinque vittorie in altrettante partite che valgono il primato in perfetta solitudine (a +3 sul Mezzolara e un punto in più su Fiorenzuola e Fanfulla), la squadra di Lucio Brando è indirizzata con decisione verso il grande traguardo stagionale della promozione in serie C. Una partenza sicuramente molto positiva, ma il tecnico biancorosso non vuole cali di tensione e invita i suoi giocatori a continuare a lavorare per crescere: “Siamo soddisfatti – è l’ammissione dello stesso tecnico virgiliano dopo il netto 5-1 inflitto al Sasso Marconi – Siamo contenti per quello che stiamo facendo, ma nello stesso tempo, non dobbiamo mai dare niente di scontato come, del resto, è nel calcio. Dobbiamo quindi fare i complimenti a questi ragazzi che stanno facendo cose forti, ma bisogna continuare, questo è il momento di accelerare”. Un’intenzione che, visto come stanno andando le cose, cerca di andare anche al di là del “golletto” che ogni volta il Mantova sembra destinato a subire pur dominando la partita: “L’ho chiesto io ai ragazzi di subirlo – scherza mister Brando – Visto che il gol subito sta diventando una sorta di talismano, se siamo sopra, adesso domando io ai ragazzi di confermare questa tradizione, prendiamo gol e vinciamo le partite”.

La compagine virgiliana non intende comunque rallentare e guarda già all’impegno di domenica prossima (interessante trasferta in casa di una delle rivali più quotate come il Forlì) con una vera e propria parola d’ordine: equilibrio: “Dobbiamo continuare a lavorare e a crescere – prosegue Lucio Brando – e dobbiamo farlo con il giusto equilibrio, usando la testa per valorizzare tutte le qualità a nostra disposizione. Come capita con Altinier, ad esempio, che ha fatto vedere ancora una volta i suoi numeri e si è confermato molto importante per noi. Dobbiamo proseguire in questa direzione, cercando di gestire al meglio la situazione e il suo impiego. Un discorso che vale pure per Guccione, che è sceso in campo anche se è rimasto in dubbio fino alla fine. E’ stata una decisione della quale mi sono preso al responsabilità. Per fortuna tutto è andato bene”. Archiviata dunque con motivata soddisfazione un’altra giornata, il Mantova capolista a punteggio pieno è pronto a superare un vero e proprio esame di maturità. Domenica i biancorossi renderanno visita ad un Forlì che non è certo partito secondo le aspettative della vigilia, ma che per “conoscenza” della C e per tradizione rappresenta un avversario da affrontare con la massima considerazione. Una rivale che metterà tutto in campo per non fallire quello che già potrebbe essere uno degli ultimi appuntamenti per poter continuare a sperare di inserirsi nella lotta per la promozione. Una speranza che il Mantova dovrà spegnere con un’altra prestazione di indubbio spessore per consolidare ulteriormente il suo primato.