I biancorossi si sono imposti in casa della terza forza del Campionato
I biancorossi si sono imposti in casa della terza forza del Campionato

Mantova, 13 gennaio 2019 - Il Mantova supera di misura la Caronnese e il delicato esame dell'ambiziosa compagine varesina. Il 2-1 finale consente alla formazione biancorossa di proseguire nel suo cammino appaiata in vetta al Como per un testa a testa destinato a riservare infinite emozioni sino all'ultima giornata di Campionato.

L'atteso big match si apre con una novità per la squadra di Mister Morgia, che sulla corsia di destra della difesa presenta l'esordiente Tosi (classe 2002) per sostituire l'infortunato De Santis. Botta e risposta tra le due contendenti in avvio, con un cross di Silvestro che al 2' rimane senza esito al quale replica sul fronte opposto un colpo di testa di gattoni che termina alto 5' più tardi. Al 14' è ancora Gattoni a tentare la conclusione, imitato poco dopo da Piraccini, ma in entrambi i casi Borghetto può bloccare la sfera senza problemi. I varesini mantengono maggiormente il possesso della palla, mentre i virgiliani stentano ad affondare i colpi. Alla mezzora, sugli sviluppi di una respinta di Barlocco, Minincleri deposita in rete, ma la gioia biancorossa è di brevissima durata visto che l'arbitro ravvisa un fuorigioco di Scotto e annulla il vantaggio degli ospiti. Dopo il 35' il Mantova tenta la conclusione prima con Altinier e poi con Baniya, ma senza riuscire ad inquadrare lo specchio della porta. Al 40' si pareggia il conto delle reti annullate e l'arbitro annulla il gol di Gattoni, terminato in fuorigioco al momento del colpo di testa risolutore.

Il risultato si sblocca veramente solo 3' più tardi, quando lo stesso Gattoni, dopo un veloce duetto con Piraccini, riesce a trafiggere Borghetto. Il vantaggio dei varesini è comunque di breve durata e al 45', sugli sviluppi di una mischia nell'area locale, Ferri Marini firma il pareggio con un tocco che beffa il portiere rossonero. Nella ripresa al 5' Gattoni si vede annullare il secondo gol di giornata per un fuorigioco di Piraccini, mentre sul fronte opposto il Mantova cerca di avanzare il suo raggio d'azione e di dare maggiore pericolosità alle sue manovre. Il match si ravviva ulteriormente dopo il quarto d'ora (momento nel quale il Como passa in vantaggio a Scanzorosciate). I biancorossi vogliono replicare subito e al 20', sugli sviluppi di un corner battuto da Minincleri, Ferri Marini tenta il colpo di testa e sulla respinta di Barlocco arriva Baniya che deposita in fondo al sacco il vantaggio virgiliano. Al 26' la Caronnese va vicina al pareggio, prima con una sventola di Rinaldi e poi con una insidiosa azione susseguente a calcio d'angolo, ma il punteggio non muta. Il Mantova, a questo punto, serra le fila e conclude la partita facendo appello a tutto l'orgoglio e la determinazione a sua disposizione. La Caronnese ci prova sino al termine, ma il punteggio non muta e la formazione di Morgia può "coccolare" i tre preziosissimi punti che la mantengono in vetta al fianco del Como.

Caronnese-Mantova 1-2 (1-1)
Caronnese (4-3-3): Barlocco 6; Braccioli 6 (40’ st Giudici sv), Costa 6, Pavan 6, Roveda 6.5 (31’ st Barbera 6); Di Munno 6, Gattoni 6.5, Baldo 6.5 (43’ st Dianferio sv); Corno 6, Piraccini 6.5 (31’ st Villanova 6), Rinaldi 6. A disposizione: Minerva, Manti, Raccuglia, Albu, Cazzaniga, Barbera. All: Mazzoleni 6.
Mantova (4-3-3): Borghetto 6.5; Tosi 6 (18’ st Musiani 6 dal 42’ st Sbordone sv), Baniya 6.5, Manzo 6, Silvestro 6.5; Minincleri 6.5, Cecchi 6.5, Giacinti 6; Ferri Marini 6.5 (31’ st Bertozzini 6), Altinier 6 (21’ st Ferrari 6), Scotto 6 (11’ st Alma 6). A disposizione: Brazinskas, Yeboah, Cherubin, Varano. All: Morgia 7.
Arbitro: Simone Galipò di Firenze 6.
Reti: 43′ pt Gattoni, 45′ pt Ferri Marini; 20’ st Baniya
Note: ammoniti: Scotto, Cecchi; Tosi; Musiani - angoli: 5-2 per la Caronnese – recupero: 1′ e 4’.