Mantova, 11 marzo 2018 - Testa ad Arzignano. E' la parola d'ordine che circola in casa del Mantova già dal triplice fischio che ha decretato la fine del match vinto in casa della Liventina. Pur soffrendo, la squadra di Renato Cioffi è riuscita a conquistare una vittoria davvero preziosa in casa di un avversario che non poteva permettersi passi falsi per poter continuare a sperare nella salvezza. I tre punti colti hanno così riavvicinato i virgiliani alla vetta che adesso dista "solo" sette punti, ma non sono riusciti a modificare una corsa ai play off che rimane più che incerta: "E' stata una vittoria voluta - ha commentato il tecnico biancorosso - I ragazzi hanno giocato con pazienza contro un avversario che si è difeso con ordine ed ha lottato sino alla fine. A dire il vero, non abbiamo corso particolari pericoli, anche se loro hanno avuto un'occasione nel finale.  In ogni caso l'occasione migliore è nata da una palla che noi abbiamo gestito male e per questo mi sono arrabbiato tantissimo. Non dobbiamo commettere ingenuità di questo tipo che possono correre il rischio di rovinare tutti i nostri sforzi".

Adesso, comunque, la testa dev'essere già rivolta al big-match in casa dell'Arzignano: "Sono partite che si preparano da sole. Per quel che mi riguarda, io e il mio staff non dovremo fare altro che i ragazzi mantengano la giusta concentrazione e non sentano troppo l'incontro. Dobbiamo lavorare con attenzione e grande volontà. Si tratta di una partita difficile, come del resto lo sono tutte quelle di questo Campionato, ma noi vogliamo andare avanti...". E quindi in terra vicentina si dovrà vedere il miglior Mantova.