Gruppo Saviola
Gruppo Saviola

Viadana (Mantova), 13 luglio 2019 - Seicentosei milioni di fatturato. E soprattutto un margine operativo lordo (Ebitda) di oltre 100 milioni di euro, in crescita del 21% rispetto al 2017 e del 25% rispetto al 2016. Il 2018 è stato un anno di record per il gruppo industriale fondato da Mauro Saviola nel Mantovano nel 1963, oggi leader nel settore dell’economia circolare grazie al pannello ecologico ottenuto al 100% dal riciclo di legno. Cresce anche l’utile netto: 31 milioni con un incremento del 47% rispetto al 2017. «Si tratta di numeri importanti – ha sottolineato in una nota aziendale il presidente Alessandro Saviola –. La lettura del bilancio rappresenta di fatto la storia di una crescita progressiva che sta portando a risultati che vanno ben oltre le previsioni. La sostenibilità ambientale, gli aspetti legati all’economia circolare e alla green economy sono un volano per l’economia e la nostra realtà lo dimostra perfettamente. Valori che sono nel nostro dna, grazie all’eccellenza di prodotti che, attraverso l’impegno nella ricerca, sono sempre più innovativi. I numeri del bilancio permettono di guardare con serenità e fiducia al futuro anche in virtù di un massiccio piano di investimenti per la cui realizzazione abbiamo, nel rispetto della tradizione, rinunciato alla distribuzione degli utili. Nei prossimi cinque anni impiegheremo circa 150 milioni di euro puntando sullo sviluppo soprattutto nel legno e nel mobile».

Numeri record anche per gli investimenti, che nel 2018 sono stati di circa 19 milioni di euro per l’acquisto di nuovi impianti per ottenere prodotti innovativi, di design e per migliorare la qualità del prodotto e ottenere maggiore efficienza di processo consolidando una attenzione all’attività di ricerca, sviluppo e innovazione. La quota di fatturato all’estero incide per il 42% sul totale, mentre i ricavi del gruppo nel mercato italiano sono saliti del 4,5% rispetto al 2017.