Il trasporto eccezionale via fiume da Mantova a Marghera
Il trasporto eccezionale via fiume da Mantova a Marghera

Mantova, 30 novembre 2020 - Le idrovie funzionano e hanno un notevole potenziale. A confermarlo, due trasporti eccezionali fluviali effettuati in questi giorni, che hanno visto due grandi reattori in acciaio trasportati da Mantova a Porto Marghera. Le due chiatte hanno percorso l'idrovia Fissero-Tartaro-Canalbianco attraversando sei conche di navigazione, e poi l'idrovia di
Po-Brondolo, attraversando altre due conche.

"Questi trasporti fluviali sono testimonianza di come le linee navigabili venete siano idonee a trasporti eccezionali della V classe Cemt garantendo evidenti benefici alla viabilità su strada, che viene in tal modo liberata da trasporti su gomma che creerebbero condizioni di congestione al traffico: la scelta della via d'acqua comporta benefici in termini economici, di sostenibilità ambientale e di sicurezza nel trasporto delle merci", commenta la vicepresidente e assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti.