Quotidiano Nazionale logo
28 gen 2022

Tredici furti nel Lodigiano Presi i topi d’appartamento

Arrestati due albanesi e un romeno, mentre il quarto complice è in fuga. A dicembre hanno preso il volo 6mila euro, gioielli, accessori di prestigio

paola arensi
Cronaca
Uno dei banditi faceva da palo, gli altri intanto ripulivano le abitazioni
Uno dei banditi faceva da palo, gli altri intanto ripulivano le abitazioni
Uno dei banditi faceva da palo, gli altri intanto ripulivano le abitazioni

di Paola Arensi Due albanesi e un romeno sono stati arrestati dalla Squadra mobile di Lodi, sotto il coordinamento della Procura, al termine di un’articolata indagine. Un quarto complice albanese è ancora ricercato: si è sottratto alla cattura passando dal tetto della cascina dove abitava, a San Giuliano, per poi calarsi dal pluviale su un balcone. Gli investigatori lavoravano da tempo su una serie di furti avvenuti in diverse province del Nord Italia, tra cui quella lodigiana, oltre a Monza-Brianza e Milano. Con colpi a Lodi, Tavazzano, San Colombano, Sant’Angelo etc. Tutte le incursioni risalgono a fine dicembre, quando sono spariti, con i blitz dei malviventi in diverse abitazioni, contanti per circa 6mila euro, un alto quantitativo di gioielli e preziosi, abbigliamento e accessori di prestigio. Sono anche state trovate la radiotrasmittenti che i banditi utilizzavano mentre facevano i colpi, valute cinesi (asportate in un furto), borse di Luis Vuitton. L’indagine è partita dall’individuazione di un’auto i cui occupanti sono stati accusati di quattro furti, commessi tra il 16 e il 18 novembre, a Lodi e provincia. I colpi avvenivano sempre di sera, in case con luci spente e deserte. Filmati di videosorveglianza, tracciamento dell’auto tramite sistemi di lettura targhe nelle località in cui sono stati denunciati i furti, pedinamenti e accertamenti vari hanno infine fatto chiudere il cerchio. E ieri sono scattati tre arresti in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere. Gli indagati dovranno quindi difendersi dalle accuse di furto, tentato furto e ricettazione. Sono stati contestati, in tutto, 27 furti di cui 13 avvenuti in provincia di Lodi: 4 nel Capoluogo, uno a Massalengo, 3 a Lodi Vecchio, uno a Tavazzano e 4 a Sant’Angelo più 3 a San Colombano, uno a Peschiera Borromeo e gli altri tra Milano e Monza-Brianza. Le immagini della videosorveglianza privata di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?