Il consigliere Carlo Borghetti
Il consigliere Carlo Borghetti

Casalpusterlengo (Lodi), 22 luglio 2020 – Un eccellente presidio da rilanciare per portare nel territorio cure necessarie che si trovano nelle grandi città. Questo il parere del consigliere regionale membro della Commissione Sanità Carlo Borghetti (Partito Democratico) sull’ospedale di Casalpusterlengo, che ha visitato oggi assieme alla segretaria provinciale del PD Roberta Vallacchi, Valerio Tagliaferri (membro commissione sanità dei dem del Lodigiano), al segretario del circolo cittadino Lorenzo Bertini e ai consiglieri comunali Maria Grazia Parazzini e Massimo Pagani.

La delegazione ha visitato il nosocomio accompagnata dal direttore generale dell’Asst Lodi Salvatore Gioia e dal responsabile del presidio, il dottor Andrea Filippin. Borghetti ha definito la struttura “molto ben tenuta, pulita, ordinata e all’altezza. Dal primo settembre ritornerà tutto tranne i 6 posti letti di degenza oncologica. Chiediamo alla Regione di mandare i medici a questo reparto storico”. In generale, ha proseguito il consigliere, “non dobbiamo ragionare solo in ottica conservativa, ma avere l’ambizione di rilanciare: abbiamo appena ricevuto la notizia che riceveremo i Recovery Fund, e il Decreto Rilancio prevede risorse per assumere il personale”.

L’obiettivo infatti deve essere “avvicinare il cittadino a cure che si trovano normalmente nelle grandi città. Qui a Casalpusterlengo è in atto un tentativo di portare sette posti letto in più per la riabilitazione, molto preziosi. Crediamo che sia necessario insistere su questa intenzione”. Quella dei democratici non è stata l’unica visita al presidio: erano infatti presenti i sindaci Elia Delmiglio, Giovanna Gargioni e Livio Bossi, la consigliera regionale Selene Pravettoni e la presidente del Consiglio Comunale di Casalpusterlengo Beatrice Rizzi. Una visita che Borghetti ha commentato così: “Siamo contenti che la nostra attenzione abbia aperto una strada. Ora anche il centrodestra faccia la propria parte con la Regione”.