Lodi, sui pedali con Bimbimbici: "Toccheremo tutti i rioni"

La manifestazione organizzata dal 2001 da Fiab Lodi prevede per domani un percorso ad anello di dieci chilometri e poi una festa tra giochi e sport

La presentazione dell'iniziativa a Lodi

La presentazione dell'iniziativa a Lodi

Lodi – Con grande spirito è pronta a partire domani la nuova edizione di Bimbimbici. Manifestazione organizzata dal 2001 da Fiab Lodi, si propone di promuovere la mobilità attiva e diffondere l’uso della bicicletta tra giovani e giovanissimi. Per il percorso di dieci chilometri ad anello lungo tutta la città, appuntamento alle 9,30 in piazza Ospitale; partenza alle 10 e arrivo per le 11,30 al Parco dell’Isola Carolina, dove la festa continuerà con l’associazione L’Orma e i suoi Coach di Quartiere, che proporranno ai piccoli ciclisti alcune attività sportive. Per coprire il percorso, adatto a tutte le età, serviranno un’ora e 15 minuti.

«Tutti i quartieri di Lodi vedranno il nostro passaggio", annuncia Giuseppe Mancini, presidente Fiab, che aggiunge: "Sarà una fiera nazionale rivolta alle famiglie e pensata per i più piccoli, la richiesta da parte nostra è puntare l’attenzione della città sull’aumento degli spazi ciclabili e delle strade scolastiche, spazi sicuri che creano positività e un ambiente migliore dove far muovere i ragazzi in sicurezza. A Lodi ci sono già due scuole attrezzate, Don Gnocchi e Arcobaleno, speriamo che l’Amministrazione si sforzi nell’accrescere gli spazi verdi in città, in particolare per il gioco dei bambini, e nel creare percorsi sicuri dove i ragazzi possano muoversi in autonomia, non solo in auto accompagnati dai genitori. Per non dover più sentire “È pericoloso andare in strada da soli“".

Alla biciclettata parteciperanno anche due operatori della Croce Rossa che seguiranno in bici il serpentone insieme a una pattuglia delle forze dell’ordine. All’Isola Carolina saranno i volontari dell’Orma a occuparsi di tutta una serie di attività sportive. Dario Conca, responsabile territoriale dei Coach di Quartiere, racconta: "Non anticipiamo nulla su cosa ci sarà domani. Tutto l’anno siamo impegnati nello “sportivizzare“ più bambini in città, soprattutto con chi non può accedere all’attività sportiva canonica. Noi facciamo giocare e facciamo fare sport ai bambini con palle, cerchi, momenti di divertimento organizzati da noi e molto altro ancora, pensato per bambini dai sei ai dieci anni.