Paura a Codogno, preso a pugni e rapinato in centro: 31enne derubato di tutti i soldi

La vittima trasportata in ambulanza al Pronto soccorso di Lodi. Furto di banconote anche da una parrucchiera

Carabinieri
Carabinieri

Codogno (Lodi) – Pugno in faccia e lo rapina: inquietante episodio, venerdì verso le 21, in centro a Codogno. Secondo quanto appreso, un 31enne è stato derubato di soldi contanti che aveva in tasca da un tizio che lo ha avvicinato e aggredito. I contorni della vicenda sono in fase di chiarimento da parte degli inquirenti che, ieri, non hanno detto nulla circa l’episodio. Il grave atto di violenza sarebbe capitato in via Aurelio Saffi, piccola e stretta via che collega via Mazzini e via Ugo Bassi: una budello poco frequentato, anche se a due passi dal centro storico, e che potrebbe essere stato un luogo scelto dall’aggressore proprio per non avere testimoni scomodi.

Spetta alle forze dell’ordine capire se vittima e rapinatore si conoscessero o l’obiettivo sia stato scelto a caso. Resta il fatto che la vittima, raggiunta al volto da un pugno, ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari: gli inquirenti, giunti sul posto dopo la chiamata al 112, hanno sollecitato l’arrivo dell’ambulanza e la Croce Rossa di Codogno ha soccorso il 31enne nella vicina via Andrea Costa, trasferendolo poi in codice verde al Pronto soccorso di Lodi per ulteriori accertamenti.

Un capannello di gente si è subito formata per cercare di capire l’accaduto. Non si è saputo a quanto ammonta il bottino. Non è escluso che l’identità dell’autore del blitz possa essere già conosciuta agli inquirenti o in via di riconoscimento. Ieri mattina , inoltre, in un negozio di parrucchiera della zona della Bassa un “manolesta“ è entrato, sottraendo circa 200 euro dal portafoglio infilato in una borsetta vicino al registratore di cassa dopo aver distratto la titolare. Alcuni giorni prima razzia su un’auto in sosta nella zona di via Allende a Casalpusterlengo.