Quotidiano Nazionale logo
5 mar 2022

Magenta, il ritorno di Del Gobbo: "Mi ricandido a sindaco"

L’ex primo cittadino nel decennio 2002-2012 ci riprova per la terza volta. Guanto di sfida lanciato al Pd ma soprattutto al centrodestra e a Chiara Calati

giovanni chiodini
Politica
Magenta Candidato sindaci Luca del Gobbo da sx Zanzottera Del Gobbo Tenti e Cucciniello
Luca Del Gobbo (al centro nella foto) torna sulla scena politica magentina

Magenta (Milano) - Per mantenere il governo della città nel prossimo quinquennio il centrodestra punta sull’usato sicuro. Archiviata praticamente senza alcun rimpianto l’esperienza della giunta a trazione Calati-Gelli, i partiti del centrodestra hanno chiesto a Luca Del Gobbo di «sacrificarsi« nuovamente per la sua città. E Del Gobbo, con senso di appartenenza - «mio padre mi ha trasmesso due virus, Magenta e la Fiorentina« -, ma soprattutto con la determinazione di chi intende sfruttare questi anni di ripresa (indotti dal Pnrr) per rilanciare una città e un territorio intero, ha scelto di... fare un passo indietro. Non è sempre così in politica. Del Gobbo, nato democristiano e oggi in Noi con l’Italia, si appresta a lasciare il consiglio regionale dov’era stato riconfermato nel 2018 dopo cinque anni in cui era stato anche assessore all’Università e alla ricerca. La prima volta che era entrato in consiglio comunale a Magenta era il 1993, a 29 anni. È stato sindaco della città dal 2002 sino al 2012, sempre sostenuto da un ampio consenso popolare. E proprio su questo consenso puntano i quattro schieramenti che sostengono Del Gobbo (Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Noi con l’Italia), anche per vincere quella che è la sfida principale di questi anni, quella dell’astensionismo. «Abbiamo concordato su un profilo alto, il profilo migliore per Magenta« il parere di Enzo Tenti, referente di Forza Italia, «Questa idea è cominciata a balenarsi dopo Natale. Ci ho ragionato sopra e, confortato nella scelta anche dal consiglio dell’amico e ministro Massimo Garavaglia, alla fine ho accettato» ha detto Del Gobbo, ieri mattina, presentando la sua candidatura per un «rinascimento magentino». «Io credo a Magenta, nelle sue potenzialità. Nelle prossime settimane definiremo il programma, che dovrà essere ambizioso, per un Comune in cui la persona dovrà essere al centro di ogni progettualità». ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?