Riccardo Olgiati del Movimento Cinque Stelle
Riccardo Olgiati del Movimento Cinque Stelle

Legnano (Milano), 16 ottobre 2019 - Partito democratico e Movimento 5 Stelle insieme, come in Umbria: e il candidato sindaco non dovrà essere l’espressione né dell’una né dell’altra parte, ma un “civico” condiviso. Tipo un Davide Crepaldi per dire, ex consigliere di riLegnano da qualche settimana sulla bocca di tutti e che potrebbe accontentare molti, spegnendo sul nascere le velleità di altri. Mentre si stanno poco alla volta delineando gli schieramenti che si presenteranno alle prossime amministrative, l’accordo tra Pd e M5S cittadini sembra una soluzione vicina, anche se proprio il nome del candidato sindaco sarà il punto dirimente, capace di cementare l’accordo oppure di far saltare il banco. Lo si comprende dalle dichiarazioni degli ultimi giorni, compresa quella che ieri porta la firma del parlamentare di zona del M5S Riccardo Olgiati.

Cosa dice Olgiati? «Penso che questo sia il momento di dimostrare maturità e responsabilità verso i cittadini legnanesi e quindi ritengo che lo schema che si sta attuando in Umbria sia una soluzione da guardare con grande interesse che potrebbe riportare Legnano nelle mani di persone che abbiano a cuore la città». Lo stesso interesse per una soluzione di questo tipo è già stata auspicata anche dal Pd, tanto che la strada pare spianata. C’è però un ma: «Chiedo quindi a tutti i partiti politici Legnanesi: perché non proviamo a fare tutti quanti un passo indietro fornendo a un candidato civico di alto profilo il supporto totale come candidato sindaco e lasciandogli le mani completamente libere nella formazione della eventuale giunta?». Quale sarebbe il nome in grado di mettere tutti d’accordo? Abbiamo provato a chiederlo proprio a Olgiati, considerato che lui ha lanciato il sasso: chi potrebbe essere questo candidato? "Detto che se ne può parlare, un nome di quelli già usciti a me piacerebbe moltissimo. sarebbe in grado di mettere tutti d’accordo, facendo capire che si può essere tutti gregari in un progetto comune".

Un nome già uscito? C’è chi ogni giorno pubblica un nome per smentirlo il giorno dopo, ma con queste caratteristiche ce n’è forse uno : è forse Davide Crepaldi? Silenzio. Anche senza essere dotati di facoltà divinatorie è facile intuire il significato di un silenzio. Proprio questo, dunque, sarebbe il nome “giusto” per mettere insieme una coalizione ben più ampia. Il fatto è che tutti dovrebbero adattarsi a rinunciare al ruolo di protagonisti. Questo, in realtà, appare come il vero ostacolo.