Inversione proibita sulla nuova Lecco - Ballabio: incidente evitato per un soffio

Le immagini sono state riprese da un automobilista con la telecamera di bordo. La strada è considerata una delle più pericolose d’Italia

Lecco, 6 febbraio 2024 – Inversioni proibite anche sulla nuova Lecco – Ballabio, non solo sulla Statale 36. Un automobilista con la propria telecamera di bordo ha immortalato un altro guidatore al volante di un'utilitaria compiere la manovra vietata sul raccordo della Statale 36 per la Valsassina. È stata una questione di attimi che non si verificasse un incidente.

Il video risale ad alcune settimane fa e mostra il conducente di una Renault Clio che inverte la marcia dopo essere ripartito da una sorta di piazzola a bordo strada, in un punto assolutamente proibito, dove nella carreggiata c’era la linea continua. L’automobilisa con la dashcam è riuscito fortunatamente a scorgerlo in tempo, nonostante la visuale ostruita da un camion ed è riuscito a frenare e sterzare di lato per evitare in extremis l’impatto. 

Dopo qualche istante di esitazione, il guidatore imprudente termina la manovra e riparte. Il filmato è stato postato sui social, sulle pagine di un gruppo con i video delle manovre più pericolose riprese in tutta Italia. La nuova Lecco – Ballabio, che è appunto la diramazione della 36 tra Lecco e la Valsassina, l'anno scorso è stata la strada più pericolosa d'Italia, con due incidenti mortali, uno ogni 4 chilometri e mezzo. Lungo i nove chilometri che collegano Lecco e Ballabio, la maggior parte dei quali in galleria, hanno perso la vita lungo i un 26enne di Sesto San Giovanni e un camionista di 67 anni.