Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Mamma e figlia fuggite all’estero Il biglietto è di sola andata

Annalisa Lucifero non vuole più tornare in Italia. I familiari sperano che riconsegni. la piccola Cora al padre

Prima di partire Annalisa si è tagliata i capelli molto corti quasi a spazzola come è ritratta nella sua ultima foto
Prima di partire Annalisa si è tagliata i capelli molto corti quasi a spazzola come è ritratta nella sua ultima foto
Prima di partire Annalisa si è tagliata i capelli molto corti quasi a spazzola come è ritratta nella sua ultima foto

Annalisa Lucifero non vuole più tornare in Italia e vuole che la piccola Cora di 9 anni resti con lei. La 39enne di Olgiate Molgora che ormai da tre settimana è scappata da casa trascinando via con sé la figlia di terza elementare ha scelto apposta per la sua nuova vita un Paese del Centro America: lì nessuno può obbligarla a rimpatriare Cora, poiché non sono in vigore accordi bilaterali né trattati internazionali che prevedano l’estradizione o particolari tutele nei confronti di minorenni contesi dai genitori. Per questo i familiari sperano che Annalisa riconsegni spontaneamente Cora al papà, che abita a Somma Lombardo nel Varesotto, indipendentemente da dove deciderà di vivere lei. "Al momento tra l’altro purtroppo non sappiamo di preciso nemmeno dove si trovino", spiega l’avvocato Cristina Pescatore, legale di Stefano Zardini, anche lui di 39 anni, ex marito di Annalisa, a cui sono già stati affidati da tempo per loro scelta i due figli più grandi che hanno 12 e 14 anni. Nessuno inoltre è ancora riuscito a parlare direttamente né con la mamma, tanto meno con la figlia, per potersi almeno sincerare delle loro condizioni e della loro situazione all’estero, poiché Annalisa per affrontare il viaggio e la trasferta avrebbe potuto contare solo dei soldi ricavati dalla vendita di tutti i mobili. D.D.S.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?